Archivio tag: tasse

  • Interruzione tassazione di gruppo prima del compimento del triennio

    Imprese controllate e controllantiDurante i rapporti di consolidato nazionale, il Fisco viene soddisfatto attraverso la tassazione di gruppo. L´articolo 117 comma 3 del TUIR dispone che l´opzione del consolidato nazionale prevede il vincolo per un triennio e determina la sua irrevocabilità .

    Tuttavia, può accadere che nel corso dei tre anni cambino i rapporti contrattuali all´interno del gruppo e, qualora ciò accada, è necessario che il reddito della società  o ente controllante, per il periodo d´imposta in cui viene meno tale requisito, venga aumentato o diminuito per un importo corrispondente: (more…)

    Tags:

    • TARSU: tassa dimenticata dalle imprese!

      TARSU: tassa dimenticata dalle imprese!Molti contribuenti ignorano gli obblighi relativi alla tassa sui rifiuti. Un tributo comunale che devono invece corrispondere tutti, compresi imprese e professionisti.

      I soggetti passivi della TARSU, innanzitutto, devono denunciare al Comune l’occupazione dei locali, redatta sui modelli forniti dai Comuni, ovvero deve contenere tutte le indicazioni stabilite dalla legge.

      Tra queste ricordiamo (nel caso in cui soggetto passivo sia una impresa) le generalità  della persona fisica, società  o altro ente che occupa l’immobile, e quelle dei loro rappresentanti legali; le informazioni su locali e aree, l’ubicazione, la superficie e la destinazione dei singoli locali ed aree.

      Per i locali censiti in catasto nelle categorie A, B e C, la superficie non può in ogni caso essere inferiore all’80% di quella indicata nel certificato catastale; le ripartizioni interne vanno indicate quando le superfici sono soggette a regimi fiscali differenziati. (more…)

      Tags:

      • La cartella esattoriale notificata via posta non va pagata!

        La cartella esattoriale notificata via posta non va pagata!La notifica di una cartella esattoriale se effettuata per posta direttamente dall´Agente della riscossione deve considerarsi inesistente.
        Sono queste le conclusioni a cui è giunta la Commissione Tributaria di Lecce, la quale ha dichiarato l´illegittimità  della notifica degli atti esattoriali effettuati a mezzo posta.

        Tale modalità , infatti, se non effettuata da soggetti autorizzati dalla legge non produce effetti nei confronti del contribuente; in altre parole è come se l’ingiunzione di pagamento non fosse stata mai emessa.

        Secondo un precedente orientamento, invece, il potere della notifica dell’Agente della riscossione era da ricondurre nell´art. 26, comma 2, del d.p.r. 602/73, il quale stabilisce che “la notifica può essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento“.
        (more…)

        Tags:

        • Imprese Hi-Tech, costi e tasse in aumento con l’Equo compenso SIAE

          Tasse hi-techIl 2010 è iniziato sotto pessimi auspici per le imprese Hi-Tech che producono terminali elettronici in grado di fungere da memorie di massa. Come ormai tristemente noto, la tecnologia sta per essere “tassata” a causa del decreto del Governo che impone un contributo per ogni prodotto di tipo storage. A pagare il cosiddetto equo compenso saranno le imprese italiane (e a cascata i consumatori finali) mentre a incassare sarà  la SIAE, la Società  Italiana degli Autori e degli Editori.

          Il decreto, firmato lo scorso 30 dicembre dal Ministro dei Beni e delle Attività  Culturali Sandro Bondi, è chiaro: …ritenuto di dover determinare il compenso per la riproduzione privata ad uso personale… e rilevata l´importanza che, nello sviluppo tecnologico, hanno assunto le così dette memorie, ormai presenti di fatto, in qualsiasi apparato… è stabilita la determinazione del compenso per la riproduzione privata di fonogrammi e di videogrammi.
          (more…)

          Tags:

          • Cartelli aziendali? Obbligatorio versare la tassa sulla pubblicità 

            Cartelli aziendali? Obbligatorio versare la tassa sulla pubblicità I cartelli che indicano l’itinerario per giungere alla sede di uno stabilimento, impresa o esercizio commerciale sono tassabili? La risposta è positiva, almeno secondo quanto deciso dalla sentenza della Corte di Cassazione del 4 novembre 2009 n. 23383.

            La pronuncia nasce a seguito del ricorso depositato da una società  nei confronti di diversi avvisi di accertamento emessi da un Comune piemontese; l’Amministrazione locale, infatti, contestava all’azienda il mancato pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità , in relazione ad alcuni cartelli collocati sulla strada e indicanti il percorso da seguire per giungere alla sua sede.
            (more…)

            Tags: