Archivio tag: mobile office

  • Microsoft Office arriva su Skype e Dropbox

    Microsoft Office Mobile

    Microsoft ha appena introdotto delle importanti novità dedicate a Office Online e a Office Mobile per Android, che adesso consentono rispettivamente di utilizzare Skype all’interno di una web app e di fruire del servizio cloud Dropbox.

    (more…)

    Tags:

    • Recensione Nokia N95 8GB, smartphone per il mondo enterprise

      Nokia N95 8GBDa tempo, Nokia offre una gamma di terminali dichiaratamente dedicati al segmento business, proponendo soluzioni all’avanguardia sia sul piano squisitamente tecnico che su quello estetico, aspetto da non trascurare anche in ambiti professionali.

      Basti pensare al recente Communicator E90 o al più datato E65, tuttora offerto da Vodafone ai nuovi clienti che aderiscono all’offerta MioBusiness.

      Personalmente, ritengo che siano disponibili altri terminali prodotti dalla casa finlandese che possano essere annoverati tra quelli appetibili anche per l’utenza affari.

      Tra questi vi è l’N95 8GB. Ho avuto l’opportunità  di provarlo a fondo di recente e mi pare che, pur riprendendo le caratteristiche di base del precedente modello N95, rappresenti un’evoluzione che possa essere apprezzata dagli utenti aziendali.
      Del resto, la decisione di Nokia di aggiornarlo prima e di continuare a produrlo poi, anche in vista dell’uscita del prossimo N96, non fa altro che confermare il grande successo di questo smartphone.

      (more…)

      Tags:

      • HTC Mail, il servizio Direct Push di casa HTC

        Mail, contatti e rubrica sul proprio cellulare? Possono essere una gran comodità  per lo svolgimento del business...Facciamo un esempio: per lavoro vi muovete molto, e per consultare la posta utilizzate un palmare dotato di Windows Mobile.

        Tramite Outlook Mobile scaricate ed inviate la posta. Tuttavia spesso capita di avere più di un account e di non poter perdere tempo ad aprire il palmare per scaricare la posta.

        Vi serve dunque un programma che gestisca il download della posta in automatico, e magari sincronizzi i vostri contatti e vi aggiorni in automatico gli impegni che la vostra segretaria fissa a vostra insaputa.

        Bene: in aiuto di questa esigenza arrivano i forse poco conosciuti servizi di Push Mail. Grazie ad una piattaforma software da installare nel proprio pc e nel palmare personale – infatti – è possibile sincronizzare da remoto le e-mail, i contatti, gli appuntamenti… direttamente dal pc al proprio palmare.

        La scorsa volta vi avevo parlato di un sistema gratuito, Emoze, che avevo avuto modo di testare sui miei due cellulari. Ma anche la stessa HTC ha presentato un proprio servizio per i propri clienti: HTC Mail.

        (more…)

        Tags:

        • Mobile internet all’estero: grazie a un accordo, con H3G finalmente è meno caro

          mobile-internet.jpgL’accesso ad internet via cellulare – si sa – se non accompagnato da una flat può costare un’occhio della testa. Come si sa anche che questo costo cresce a dismisura se siamo costretti a connetterci dall’estero.

          In questi casi, anche il semplice download della posta elettronica tramite cellulare – a cui spesso sono costretti i professionisti in trasferta – può arrivare a costare fino a 5 o 6 euro a MB.

          Certo, c’è sempre l’opportunità  del Wi-Fi, ma non è sempre facile trovare un access point free o a basso costo, se ci allontaniamo dai grandi centri.

          Una situazione davvero intollerabile, sopratutto per chi come dicevamo si muove all’estero per lavoro e non può permettersi un salasso per 2 minuti di navigazione, o per chi non ha a sua disposizione particolari piani aziendali (molto costosi anch’essi).

          (more…)

          Tags:

          • MacBook Air si affermerà  nelle aziende?

            MacBook Air avrà  successo tra le aziende?La diatriba su quale sia il migliore sistema operativo tra Linux, Windows e Mac forse è destinata a non avere fine.

            Del resto, contributi come il post di Dario Freddi cercano di mettere a fuoco i punti di forza e le debolezze che inevitabilmente avvolgono queste piattaforme, lasciando a ciascuno di noi la libertà , o quasi, di scegliere quella che riteniamo più consona alle nostre esigenze.

            Resta il fatto che per compiere un’analisi adeguata mi pare non si possa ragionare esclusivamente su aspetti software, ma occorra valutare attentamente anche il parco hardware disponibile. Ed in tal senso l’uscita di un notebook come il nuovo MacBook Air credo non possa lasciare indifferente neanche il più incallito dei sostenitori di Windows o Linux.

            (more…)

            Tags: