Archivio tag: ecologia

  • Green IT in azienda? D-LINK propone gli switch ecologici

    ge_products.gif Se è ormai noto che molti pc consumano elettricità  anche da spenti – come già  abbiamo avuto modo di sottolineare e approfondire sul Blog di PMI.it in un precedente post – e se i big dell’Hardware come IBM, HP e AMD hanno recentemente annunciato nuove funzioni di risparmio energetico per i propri server e CPU, anche gli altri produttori non sembrano voler restare a guardare.

    Ad esempio, anche nel settore dei dispositivi di rete è possibile attuare una svolta “green”: mi riferisco alla proposta D-LINK.

    La nuova tecnologia, definita Green Ethernet, è basata su due livelli di intervento di risparmio energetico.
    (more…)

    Tags:

    • Ambiente e IT, quando la soluzione è la semplicità  (e il telelavoro)

      Risparmio energetico: a volte bisogna pensare sempliceOgni volta che si torna a parlare del rapporto tra ambiente e IT si rischia di cadere nello scontato, o di dare credito ad annunci mirati solo alla ricerca di pubblicità .

      Praticamente tutti i giorni, infatti, giungono notizie di società  pronte a schierarsi dalla parte della salvaguardia del Pianeta, salvo poi scoprire, da una lettura più approfondita, che nella migliore delle ipotesi si tratta di semplici intendimenti o poco più.

      Per questo a mio giudizio meritano una particolare attenzione non tanto gli annunci, ma le strategie in grado di avere un effetto concreto sulla diminuzione dei livelli di inquinamento che si appoggiano alla tecnologia.

      Strategie che per essere efficaci devono prevedere un ritorno, e non una spesa, per le aziende che le applicano. Pensare infatti che una società  investa nel risparmio energetico senza un progetto di rientro dei costi a breve termine sarebbe pura fantasia…

      (more…)

      Tags:

      • Quando si scopre che i desktop “rubano” corrente…

        prog_cvr2-copia.jpgA prima vista può sembrare un po’ come la scoperta dell’acqua calda, ma l’inchiesta di AF Digitale in realtà  svela un vero e proprio “lato oscuro” dei PC desktop.

        Ebbene sì, signore e signori: anche da spenti, i nostri affidabili computer fissi consumano elettricità .

        Era già  noto che altri apparecchi – quali videoregistratori e televisori – se lasciati in stand-by consumassero tra i 3 e i 5 Watt all’ora.

        Ma a leggere che il computer di casa consuma da spento una media di 2,5 watt all’anno viene da dire “tu quoque…”.

        (more…)

        Tags:

        • Ecologia e rispetto ambientale, anche 3 Italia cerca di dire la sua

          3 Italia premiata per un'iniziativa a tutela dell'ambienteAbbiamo già  affrontato secondo diversi tagli i temi relativi al rapporto tra aziende IT, ambiente ed ecologia, riflettendo su idee, progetti e soluzioni tese a ridurre l’inquinamento, al di là  di considerazioni riguardanti opportunismo e forme di pubblicità .

          Anche 3 Italia non ha perso l’occasione per mettersi in luce, ricevendo una menzione speciale per la sua offerta Rigenerazione 3, nella categoria “Miglior Prodotto” del Premio Impresa Ambiente 2007.

          L’iniziativa è promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero dello Sviluppo Economico, da Unioncamere e dalle Camere di Commercio di Roma e Milano. È stata ideata con l’obiettivo di evidenziare le imprese private e pubbliche che si siano particolarmente distinte nello sviluppo sostenibile, nel rispetto ambientale e nella responsabilità  sociale. La cadenza è annuale e si divide in quattro categorie: Migliore Gestione, Miglior Prodotto, Miglior Processo/Tecnologia e Migliore Cooperazione Internazionale.

          (more…)

          Tags:

          • IT a misura di ambiente, basta crederci

            bosco-mesola.jpgNon passa praticamente giorno senza che qualche azienda del mondo IT non annunci passi avanti nella protezione dell’ambiente. Naturalmente in concomitanza con l’annuncio di un proprio prodotto.

            Cosa sia riuscito, dopo anni di totale indifferenza, a far scattare la molla della salvaguardia del Pianeta come nuova possibile fonte di guadagno non sono ancora riuscito a capirlo, ma al di là  di questo certi segnali credo che comunque non vadano trascurati.

            Guardando oltre il tornaconto strettamente economico di un’immagine aziendale attenta ai problemi del surriscaldamento globale, non si può negare che finalmente qualche cosa si sia messo in moto. I risultati forse non sono ancora così vicini come i grandi nomi vogliono fare credere, ma è certo che esistono finalmente studi orientati proprio in questa direzione.

            (more…)

            Tags: