Archivio tag: e-Commerce

  • Sito aziendale efficace? Ecco le resistenze da superare

    worl-wide-web.jpgLe Piccole e Medie Imprese possono contare su valide tecnologie informatiche e telematiche per promuovere e pubblicizzare la propria attività . Un sito o un portale in Internet ben strutturati sono il miglior biglietto da visita che un dirigente può mostrare all’esterno traendo profitto dal ritorno d’immagine e dalla loro grande flessibilità  d’impiego.

    Le pagine web che contengono le informazioni dell’azienda non possono essere più soltanto una fotocopia ingrigita e sterile del proprio stabilimento. Piuttosto, è richiesto sempre di più che gli utenti e potenziali clienti trovino in esse giovamento per la fruizione di sistemi interattivi, che permettono una comunicazione pressoché immediata ed esauriente con tutti gli attori impegnati a collaborare con il dirigente.

    A tale proposito, come ormai ben noto, è lecito auspicare che ogni progetto web si doti di chat, forum, faq, opzioni multimediali, blog, feed e quant’altro sia utile per distinguersi e agevolare con sistematicità  una navigazione interessante.

    (more…)

    Tags:

    • E-commerce: differenti i target, diversificate le strategie

      EcommerceIl mercato del commercio elettronico sembra non conoscere le mezze misure.
      Da alcune ricerche effettuate da Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, insieme all´Università  Bocconi e a Gfk Eurisko, risulta che la tendenza degli utenti Internet è di affezionarsi all´uso dell´e-commerce, oppure a non considerarlo affatto come un mezzo per fare acquisti.

      Per le Pmi che sfruttano i canali del commercio elettronico è necessario realizzare campagne di comunicazione diversificate , per raggiungere i clienti più timorosi in un caso, e mantenere stretti quelli più disinvolti nell´utilizzo delle nuove tecnologie nell’altro.

      A fronte di circa 18 milioni di internauti, solamente 5 milioni hanno effettuato, almeno una volta, un transazione online, anche se poi sono diventati consumatori “fedeli”. Molti di questi sono navigatori abbastanza esperti, che hanno imparato a sfruttare i benefici del canale web e dei vantaggi di molte offerte di beni e servizi ad essi riservati.

      Tra questi, senza dubbio, ci sono anche moltissimi utenti cosiddetti “business”, che utilizzano le piattaforme di commercio elettronico per uso privato ma anche per effettuare acquisti per la propria azienda, ottimizzando costi e procedure.

      Dalla ricerca NET-COMM – Gfk Eurisko, in particolare, si evince che ben il 90% degli intervistati intende replicare l´acquisto sul web, esprimendo unanimemente un giudizio positivo sull´esperienza.

      (more…)

      Tags:

      • L’e-commerce: il punto sulla disciplina italiana

        e-commerce.jpgL´indefinita potenzialità  della rete permette di sviluppare affari attraverso il “lancio dell´amo” del commercio a livello geografico globale.
        Ora si può diventare rappresentanti di commercio o agenti anche per via telematica e ogni azienda può utilizzare questa tecnologia come base di espansione e di internazionalizzazione.

        La Commissione Europea include nel commercio elettronico attività  diverse, non solo commercializzazione di beni e servizi ma anche distribuzione online di contenuti digitali, operazioni finanziarie e di borsa, gli appalti e altre procedure di tipo transattivo delle Pubbliche Amministrazioni.

        Alla base del commercio elettronico troviamo l’art. 15, comma 2, della Legge 15 marzo 1997, n. 59 che attribuisce validità  e rilevanza ai documenti formati con strumenti informatici e telematici.

        (more…)

        Tags:

        • E-commerce e Pmi: un rapporto difficile. La soluzione? Il Web (2.0)

          e_commerceIn Italia – stando ai dati diffusi dall’Osservatorio del Politecnico di Milano – l’e-commerce rappresenta ancora l’1% del totale vendite retail ai consumatori finali. Il volume d’affari generato è pari a un decimo di quello inglese, un sesto di quello tedesco e un terzo di quello francese.

          Il problema è strutturale: gli operatori dell´e-commerce in Italia sono sempre i “soliti noti” (yoox, lastminute.com, eDreams per citarne alcuni) perché manca una diffusa volontà  di rischiare e innovare nel settore della distribuzione, e ciò non permette di sfruttare i vantaggi della cosiddetta coda lunga.

          Le Pmi (e in particolare le piccole imprese) si trovano senza dubbio ad affrontare alcuni problemi di natura pratica, nonchè notevoli resistenze. Nella maggior parte dei casi, infatti, manca un esperto IT che possa implementare una soluzione personalizzata di e-commerce. Di conseguenza, numerose imprese acquistano soluzioni chiavi in mano o aprono un negozio personale su eBay.

          D’altra parte, pare che le Pmi non credano ancora in questo canale di distribuzione, perché spesso lo considerano esclusivamente sotto l’aspetto dei costi di implementazione e non sotto quello delle opportunità  di business che può generare.

          Ebbene, per i più scettici, esiste un’applicazione che può contribuire a ridurre questa serie di problemi e resistenze: è Shopify.

          (more…)

          Tags:

          • Web e carta di credito, rapporto scomodo per utenti e aziende

            Le carte di credito sono sempre più diffuse, ma in quanti le utilizzano veramente?Resta sempre problematico il rapporto tra italiani e carte di credito. In modo particolare quello tra italiani e acquisti online, quando di mezzo c’è proprio una carta di credito.

            Una situazione che rischia di creare complicazioni a tutte quelle aziende decise a puntare sul Web per incrementare il proprio fatturato o recuperarne una parte di quello ceduto alla concorrenza internazionale.

            I risultati di una ricerca condotta da Rissc per conto di Cpp Italia (la divisione locale di una società  inglese che affronta le problematiche legate all’uso delle carte di pagamento) al riguardo parlano chiaro.

            Sono infatti meno di un terzo (il 30,9%, per la precisione) i titolari di carta di credito a utilizzare il servizio di notifica tramite SMS degli acquisti effettuati utilizzando il proprio titolo di pagamento. Ancora meno, il 13,7% quelli che hanno deciso di attivare un software per aumentare il livello di sicurezza in fase di acquisto online.

            (more…)

            Tags: