Archivio tag: detrazioni fiscali

  • Bonus Edilizia 2017

    Risparmio energetico

    La legge di bilancio proroga per il 2017 i bonus relativi al recupero edilizio e al risparmio energetico. Nel primo caso la detrazione fiscale sarà ancora pari al 50% a fronte di una spesa massima di 96.000 euro per unità immobiliare; nel secondo caso il bonus sarà pari al 65%. Per entrambe le agevolazioni è prevista la ripartizione della detrazione in un arco temporale di dieci anni.

    (more…)

    Tags:

    • Legge di Stabilità 2015: le novità IRAP, IRPEF e IVA

      GovernoLa nuova legge di stabilità presenta interessanti novità fiscali per imprese e lavoratori dipendenti. In particolare è previsto il taglio della componente lavoro dall’IRAP e dei contributi nei primi tre anni per i neoassunti, ma anche la stabilizzazione del bonus IRPEF da 80 euro e l’inasprimento della lotta all’evasione fiscale con il reverse charge dell’IVA.

      (more…)

      Tags:

      • Tax Freedom Day: il peso fiscale sui redditi da lavoro

        orario lavoro

        Il bonus in busta paga consente di anticipare di due giorni il tax freedom day dei lavoratori dipendenti italiani che guadagnano meno di 26mila euro, ovvero il giorno dal quale non lavorano più per il Fisco ma per se stessi: l’anno scorso era stato il 16 maggio, quest’anno il 14 maggio.

        => Vai allo speciale sul bonus in busta paga

        La Cgia ha effettuato il calcolo in base allo stipendio medio di un operaio (circa 1.676 euro netti al mese), ipotizzando moglie e figlio a carico. Si tratta, precisa la stessa Cgia di Mestre che propone il calcolo, di:

        «un puro esercizio scolastico, che comunque mette in evidenza il forte peso fiscale che grava anche sui redditi da lavoro dipendente».

        In pratica, se sul reddito medio annuale si versassero prima tutte le tasse, si terminerebbe il 13 maggio: dal 14 l’intero guadagno finirebbe nelle proprie tasche.  Attenzione: nel caso di un impiegato o quadro intermedio con stipendio che supera i 26mila euro di tetto, il giorno di liberazione fiscale è fissato al 22 giugno.

        (more…)

        Tags:

        • Decreto IRPEF e Bonus 80 euro: redditi esentasse

          governo decreto Irpef

          Chi ha un reddito da lavoro dipendente sotto la soglia di esenzione fiscale, quindi fino a 8mila euro annui, non riceve l’aumento in busta paga previsto dal Decreto IRPEF (scarica il testo), ma attenzione: esistono casi in cui anche con un imponibile sotto gli 8mila euro si rientra nella soglia del bonus. L’esclusione riguarda solo i redditi che azzerano l’IRPEF per effetto della detrazione sul lavoro dipendente. Nel caso in cui un dipendente non paghi tasse sul reddito perché azzerate da detrazioni diverse da quelle sul lavoro dipendente, prenderà l’aumento nella misura piena di 80 euro al mese. Vediamo con precisione normativa ed esempi.

          => Aumento in busta paga nel Decreto IRPEF: calcoli e istruzioni

          (more…)

          Tags:

          • Dichiarazione Redditi: detrazione spese sanitarie

            Spese sanitarie

            Con la dichiarazione dei redditi è possibile portare in detrazione le spese sanitarie sostenute dal contribuente. La detrazione IRPEF  spetta nella misura del 19%. L’importo deve essere indicato al rigo E1, colonna 2 al lordo della franchigia (129,11 euro). Se le spese superano la somma di euro 15.493,71 la detrazione può essere ripartita in quattro quote annuali di pari importo.

            Tra le spese sanitarie detraibili si evidenziano le prestazioni del medico generico, le prestazioni specialistiche, le perizie medico-legali, le visite assicurative, le visite sportive, le visite per il rinnovo della patente, le prestazioni chirurgiche, le spese per il parto, le spese di degenza, l’acquisto e il noleggio di protesi, l’acquisto e il noleggio di attrezzatura sanitaria nonché l’acquisto di medicinali documentabile con scontrino fiscale contenente il codice fiscale, la natura o la tipologia del medicinale, il codice Aic del prodotto e la quantità.

            Detrazione spese sanitarie nel 730/2014: Guida in pillole

            Le spese sanitarie danno diritto alla detrazione anche se sostenute nell’interesse delle persone fiscalmente a carico. Spettano anche se non si fruisce delle detrazioni per carichi di famiglia in quanto attribuite ad un altro soggetto. Il documento che certifica la spesa deve essere intestato al contribuente o al soggetto fiscalmente a carico.

            Guida alla Dichiarazione dei Redditi 2014

            Le spese sanitarie sostenute nell’interesse dei familiari non a carico, affetti da patologie che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica, danno diritto alla detrazione per la parte che non trova capienza nell’imposta dovuta al familiare non a carico.

            730/2014. Per effettuare correttamente la detrazione sulle spese sanitarie occorre compilare i righi E1 (spese sanitarie), E2 (spese sanitarie per familiari non a carico) ed E3 (spese sanitarie per persone con disabilità).

            Scarica: Modello 730/2014 - Istruzioni di compilazione

            Se la somma complessiva supera l’importo di euro 15.493,71, la detrazione può essere ripartita in quattro quote annuali costanti e di pari importo. La detrazione è calcolata nella misura del 19% sulla quota che eccede l’importo di euro 129,11.

            Tags: