TLC e Mobile

  • La comunicazione integrata secondo Microsoft

    La Unified Communication di Microsoft“Ora parlate VoIP”: questo lo slogan della nuova campagna Microsoft per il lancio della sua piattaforma di Unified Communications.

    Con grande clamore, quindi, anche il colosso informatico scende nel mercato italiano delle soluzioni integrate per la comunicazione convergente, un must per le grandi aziende e di estrema utilità  per le Pmi, in un’ottica di piena efficienza e ottimizzazione dei processi: strumenti evoluti per la gestione di Voce su IP, messaggistica istantanea, teleconferenza e posta elettronica, tutto in un’unica esperienza software integrata e facilmente interoperabile con l’hardware presistente.

    (more…)

    Tags:

    • Telefonate e sms “sicuri”: comunicazioni cifrate con Caspertech

      Caspertech, sicurezza anche sui cellulariIn un settore sempre altamente competitivo come quello della piccola e media impresa, la protezione delle comunicazioni rappresenta un problema decisamente rilevante.

      Un’idea innovativa, una strategia o una decisione che non devono essere divulgate, infatti, possono sempre correre il rischio di essere intercettate da concorrenti per scopi illeciti.

      L’assenza di tutela della privacy può dunque vanificare irrimediabilmente un progetto, compromettendone il risultato economico. È quindi importante poter contare su soluzioni specifiche proposte da aziende specializzate nel settore della sicurezza delle comunicazioni. Magari italiane.

      (more…)

      Tags:

      • HTC P6500, nuovo PDA dedicato alle imprese in mobilità 

        Un´immagine dell´HTC P6500 SiriusHTC si sta sempre più confermando come azienda leader nel settore di palmari e smartphone dedicati al mondo delle imprese, proponendo frequentemente nuovi modelli con peculiarità  di rilievo.

        Il P6500 è uno degli ultimi nati e ad essere sviluppati appositamente per la produttività  aziendale.

        Analizzandone le caratteristiche principali possiamo dire – in effetti – di trovarci di fronte a un palmare dalle potenzialità  spiccate. Quindi, come direbbero i nostri colleghi di ICTv, “vediamole assieme”.

        (more…)

        Tags:

        • Internet mobile via PC? Meglio senza Windows Vista

          Internet via cellulare, una risorsa comodaOggi come oggi, spesso e volentieri si è costretti a lavorare lontani dal proprio desk. Ma questo non vuol dire volere o poter rinunciare ad una connessione web ad alta velocità  sempre a propria disposizione, anytime anywhere.
          La soluzione più logica, mi direte, sarebbe quella di navigare col telefonino di ultima generazione.

          Fin qui tutti d’accordo, considerando che ormai tutti gli operatori propongono tariffe ragionevoli, sia a consumo che flat: Vodafone (100 ore al mese per 30 euro), TIM (a tempo,500 MB per 20 euro al mese + altri 500 MB di bonus se si ricarica prima della scadenza, o a consumo, 100 o 150 ore di connessione in un mese), 3 (50 MB al giorno per 9 euro), Wind (8000 euro di traffico per 20 euro al mese).
          Questo vale per il GPRS, per l´UMTS (ormai quasi con piena copertura del territorio nazionale) ed anche in discreta misura (considerata la parziale copertura) per la navigazione mobile a banda larga ad altissima velocità  Super UMTS o HSDPA.

          Fin qui sembra tutto semplice e lineare, ma l’esperienza mi ha insegnato che si tratta solo di apparenza.

          (more…)

          Tags:

          • La sicurezza mobile in un´impronta? Facile, grazie ai sensori biometrici

            Riconoscimento biometricoLa sicurezza e la protezione dei dati contenuti nei dispositivi mobili e portatili è oggi qualcosa si più di un eccesso di zelo o un frivolo lusso per pochi.

            Lo dimostra la graduale diffusione sul mercato di notebook, ultra mobile PC, smartphone e cellulari dotati di sensore per il riconoscimento biometrico delle impronte digitali.

            Per chi maneggia dati aziendali e opera in mobilità , disporre di una funzione simile può davvero fare la differenza. Anche perché, per le utenze business, la domanda di mercato di dispositivi che integrano sistemi e software in grado di garantire standard di sicurezza così elevati ed accurati riguarda non soltanto i comuni notebook, ma anche i PDA e i pocket PC sempre più diffusi tra i manager e negli ambienti Pmi.

            Per rispondere a questa esigenza, la rilevazione biometrica delle impronte digitali da alcuni anni ha fatto la sua comparsa in numerosi device mobili.

            (more…)

            Tags: