Green Economy

  • Fotovoltaico: con Energy, analisi e studio di fattibilità  sono a carico della banca

    Fotovoltaico:con Energy, analisi e studio di fattibilità  a carico della bancaSempre più imprese stanno scoprendo i benefici derivanti dall’utilizzo delle varie forme di energia alternativa, come il fotovoltaico.
    Molte le iniziative per incentivare l’adozione di fonti rinnovabili, tra le quali citiamo l’innovativa proposta di Energy: l’analisi e lo studio di fattibilità  per un impianto fotovoltaico li paga la banca.

    Installare un impianto fotovoltaico può comportare notevoli vantaggi in termini di risparmio energetico ed economico, però è importante effettuare un’attenta analisi del rapporto costi-benefici. Parliamo dello studio di fattibilità , che da oggi le aziende potranno effettuare a costo zero, grazie all’iniziativa Energy della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, che consiste in un finanziamento a tasso agevolato per incentivare l’uso dell’energia pulita in azienda.
    (more…)

    Tags:

    • Green Economy: Pmi alla riscossa?

      Green Economy: Pmi alla riscossa?Sarà  il verde a risollevare le sorti della economia mondiale? Sul viale del tramonto (forse) l’era della Old Economy, ridimensionata al giusto livello la stagione della New Economy (vi ricordate le dot-com?), è ora il momento della Green Economy.

      L’aumentata sensibilità  dei cittadini/consumatori nei confronti della sostenibilità  dei propri consumi hanno introdotto nuovi imperativi e nuove strategie per il posizionamento di prodotti e servizi da parte delle imprese.

      Anche l’Italia insegue la nuova tendenza e anche se, in alcuni casi, il lavoro da fare è ancora molto, sembrerebbe sempre più evidente che la green economy costituisce oramai un elemento di elevata importanza strategica per le Pmi.

      Ben il 40% delle Pmi appare sempre più interessata a prodotti o tecnologie in grado di garantire un risparmio energetico e di minimizzare l’impatto ambientale specializzando la propria offerta o cambiando il prodotto di punta.

      (more…)

      Tags: