• Outlook 2010: il rendering di Word complica la compatibilità

    office2010-300.jpg

    Il colosso informatico Microsoft è duramente al lavoro per la realizzazione della prossima versione della propria famosa suita da ufficio, Office 2010. Questa versione, il cui sviluppo è in corso già dal 2006, è prevista per l’anno prossimo e promette molte novità e migliorie nel supporto delle funzionalità Web.

    Anche se le prime beta del nuovo Office hanno iniziato a circolare, Microsoft assicura che sta usando tutte le energie disponibili per implementare ogni miglioria ancora attuabile. Eccetto una fra le più richieste dal popolo del Web: l’adozione di un sistema standard per la produzione di messaggi avanzati (con html e scripting) all’interno di Outlook. Il popolare programma di messaggistica elettronica tornerà infatti ad allietare gli utenti di tutto il mondo, e avrà sotto il cofano nuovamente il motore di rendering di Word. Mentre fino ad Outlook 2000 Microsoft aveva usato il rendering di Internet Explorer (che rispettava quindi i principi di base HTML), nell’edizione Outlook 2007 il colosso di Redmond aveva iniziato ad usare il motore interno Word facendo andare su tutte le furie gli utenti che non erano più in grado di inviare email che fossero facilmente leggibili da tutti.

    Uno fra i progetti più autorevoli per la standardizzazione delle email, l’Email Standards Project ha lanciato una dura campagna di protesta contro Microsoft mostrando gli effetti devastanti che la mancata adozione di standard certi (come il CSS ad esempio) porteranno sul Web e sulla lettura di messaggi creati con Outlook 2010. Si tornerà indietro di oltre 10 anni nelle email complesse con gravi conseguenze per tutti i possessori di siti, newsletters ecc.

    Oltre 20.000 adesioni all’iniziativa che chiede a Microsoft di rimettere un motore di rendering che sia compatibile con gli standards moderni non hanno finora sortito alcun effetto.

    Microsoft per adesso ignora il problema e risponde alle accuse parlando dell’ottimo riscontro dei propri prodotti. William Kennedy, vicepresidente corporate del team Office Communications, ha infatti detto alla stampa:

    “Anche se non abbiamo ancora una beta disponibile a tutti di Microsoft Office 2010, possiamo confermate che Outlook 2010 usa Word 2010 per comporre e mostrare le email, esattamente come era successo in Office 2007. Abbiamo preso la decisione di continuare ad usare Word per creare le email perchè crediamo che sia il miglior sistema di composizione in giro, con tool ricchi che i nostri clienti Microsoft hanno apprezzato per oltre 25 anni. I nostri clienti vogliono un tool potente e familiare per creare le email come fanno per i propri documenti. Word consente ai clienti Outlook di scrivere messaggi email professionali e molto belli graficamente”.

    La protesta -siamo certi- continuerà perchè il sistema email deve essere il più compatibile possibile con lettori di ogni tipo (e non solo con i visualizzatori proprietari Microsoft). &201; difficile però pensare ad un dietro-front Microsoft a questo stadio e quindi gli utenti dovranno nuovamente abituarsi all’idea di rinunciare all’uso di funzioni html più avanzate (come i css) nelle email create con Outlook. La distribuzione digitale di contenuti Web si complica così per tutti.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Outlook 2010: il rendering di Word complica la compatibilità inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *