• Recensione: testato per voi Emoze, servizio gratuito di Push Mail

    kris-mar2007-emoze.jpgDi sistemi di Push Mail, in Rete, ce ne sono molti. E che i più validi siano ovviamente quelli a pagamento è una cosa risaputa.

    Tuttavia qualche servizio valido e gratuito si trova, e in alcuni casi si tratta di qualcosa di interessante.

    A tal proposito, mi è capitato di testare nelle ultime due settimane un servizio di Push Mail free: Emoze.

    Il test è stato condotto installando il software sul mio Desktop (Pc Dell) e sui miei due palmari, un HTC TyTN 2 e un HTC Advantage.

    Cosa fa Emoze? Ve lo dico dopo il “Continua”…

    Emoze permette di sfruttare il supporto push mail dei palmari dotati di sistema operativo Windows Mobile per sincronizzare contatti/rubrica, attività , appuntamenti, e posta elettronica da remoto. È necessario comunque che sul pc dell’utente sia presente Microsoft Outlook, o un software similare supportato da Emoze.

    L’utilizzo è molto semplice e banale: sul pc in cui è presente Outlook – o il programma di nostra preferenza in cui noi teniamo contatti, appuntamenti e e-mail – va installato un software molto leggero che rimarrà  in funzione in background.

    Sui palmari invece verrà  implementato l’equivalente del software per pc, in una sorta di versione light che sia in grado di sfruttare meglio le risorse limitate dei nostri dispositivi mobili.

    Una volta registrati sul sito di Emoze (ripeto, gratuitamente) e configurato il software sul pc, per decidere cosa vogliamo sincronizzare, il gioco è fatto. Sarà  poi sufficiente accedere al programma Emoze sul palmare per sincronizzare posta, appuntamenti e contatti.

    Le modalità  principali di sincronizzazione sono due: o tramite collegamento con il cavo al pc o tramite connessione internet. Ovviamente la seconda modalità  sarà  quella preferita.

    Personalmente in queste 2 settimane di test non ho avuto particolari problemi: ovunque fossi, rimanendo collegato ad internet con i palmari e con Emoze in funzionamento, le email mi venivano aggiornate praticamente in tempo reale.

    Uniche pecche il fatto di dover tenere sempre acceso il pc e che i palmari consumano più batteria se tengono attiva costantemente la connessione dati.

    Per il resto il giudizio non può essere che ottimo. Certo le versione a pagamento di altre aziende sono più sofisticate, ma anche così si ottengono risultati davvero molto buoni. Non posso che consigliare questo servizio, che (tra l’altro) ho deciso di utilizzare in pieno sui miei palmari.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Recensione: testato per voi Emoze, servizio gratuito di Push Mail inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *