• Start up e aziende: il modello ibridazione

    Ibridazione tra start up e aziendeDa qualche tempo gli incentivi alle start up sembrano moltiplicarsi: con la crisi e la disoccupazione governo, investitori e incubatori d’impresa vi scommettono per fare innovazione e creare posti di lavoro. A voler essere ottimisti si direbbe che in Italia si respira un’aria nuova, fatta di iniziative di frontiera che stimolano l’economia e rinvigoriscono l’eccellenza italiana, “culla del sapere e del saper fare”. Ma è tutto oro quel che luccica?

    Da Italiani consapevoli, meglio non creare false aspettative in giovani e meno giovani, che potrebbero essere indotti a pensare che fare impresa sia facile e immediato. Una start up fatica a vedere i primi guadagni. Il successo è sempre frutto di una buona idea imprenditoriale, che però da sola non basta. Al di là  del business plan, ci vuole molta determinazione e molto lavoro.

    in Italia il primo problema è farsi conoscere. E per questo si può ricorrere alle start up competion per presentarsi e fare rete. Poi bisogna trovare gli spazi fisici a buon mercato. E per questo si può ricorrere al coworking come quelli dell’acceleratore/incubatore Enlabs ed Università  Luiss presso la stazione Termini di Roma (1400 mq da gennaio 2013).

    =>Scopri il Coworking per ridurre i costi di start-up e professionisti

    Il trend più stimolante per le aziende e i giovani startupper è l´ibridazione, ossia l’incubazione diretta delle nuove start-up in imprese grandi e piccole contaminandosi a vicenda. Al recente evento “Italian Rainforest“, organizzato da Telecom Italia nell´ambito del progetto Working Capital Accelerator, Greg Horowitt – guru internazionale dell´innovazione e coautore di “Rainforest: the secret to building the next Silicon Valley” – ha spiegato come sia possibile riprodurre in Italia l´esperienza della Silicon Valley.

    =>Working Capital: ecco i progetti innovativi da finanziare

    Ciò che fa la differenza è l´organizzazione dei gruppi, che dovrebbero trasformarsi in tribù sociali caratterizzate da fiducia e diversità , e da collaborazioni fruttuose e sperimentazioni con costi di transazione ridotti al minimo.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Start up e aziende: il modello ibridazione inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *