• Nulle le cartelle esattoriali via posta: la Giurisprudenza conferma

    Nulle le cartelle esattoriali via posta: la Giurisprudenza confermaUna recente sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Lecce (sent. CTP n.197/05/11) si allinea ad altre precedenti pronunce di altri Giudici tributari, secondo le quali risulta addirittura inesistente la notifica della cartella inviata a mezzo posta direttamente dai dipendenti di Equitalia e senza l’ausilio dei soggetti individuati dalla legge:

    1. gli Ufficiali della riscossione;
    2. gli Agenti della Polizia Municipale;
    3. i Messi Comunali, previa convenzione tra Comune e Concessionario;
    4. altri soggetti abilitati dal Concessionario nelle forme previste dalla legge.

    La Commissione Tributaria di Lecce ha già  chiarito in precedenti occasioni che la notifica degli atti ad opera del concessionario della riscossione non può essere simile a quella dell’Agenzia delle Entrate, dove invece è ammesso l’invio diretto dei propri atti per posta.

    Ciò deriva dal fatto che per l’Amministrazione finanziaria si applica la legge n.890/82, dove l´art. 14 prevede “la notifica degli avvisi e degli altri atti che per legge devono essere notificati al contribuente anche a mezzo della posta direttamente dagli uffici finanziari“. Detta previsione, però, è chiaramente riservata agli uffici che esercitano potestà  impositiva, con esclusione degli agenti della riscossione che sono preposti solo alla fase riscossiva.

    Peraltro, l´attuale articolo 26, come appunto sostituito dall´art. 12 del D.lgs. n.46/99, ora dispone che “la cartella è notificata dagli ufficiali della riscossione o da altri soggetti abilitati dal concessionario nelle forme previste dalla legge ovvero, previa eventuale convenzione tra comune e concessionario, dai messi comunali o dagli agenti della polizia municipale. La notifica può essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento“.

    Proprio per tale motivo, i giudici di Lecce nella sentenza in oggetto chiariscono che la cartella inviata per posta è illegittima poiché «â€¦ l´art. 26 … nella formulazione successiva alla riforma della riscossione mediante ruolo (DLgs 46/99 e Dlgs 112/99) ha riservato agli uffici che esercitano potestà  impositiva (e quindi solo all´Agenzia delle Entrate) la possibilità  di notificare avvisi e altri atti anche a mezzo posta …».

    Pertanto, qualora dovesse risultare l’invio delle cartelle per posta direttamente da parte del concessionario (attraverso suoi dipendenti sprovvisti dei requisiti previsti dalla legge) gli atti sono da ritenersi inesistenti.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Nulle le cartelle esattoriali via posta: la Giurisprudenza conferma inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Lucio dice:

      Allora vi faccio una domanda.

      Chi avesse ricevuto delle cartelle esattoriali da parte di Equitalia in merito a multe e bolli auto tramite racomandata cosa deve fare?? E per verificare se le contravenzioni sono andate in prescrizione, come bisogna muoversi?

      Grazie in anticipo e complimenti per il vostro sito.

    2. linca dice:

      Io piu’ che un commento debbo associarmi alla domanda di Lucio. Mi interessano le stesse cose. Posso rispondere solo sui bolli auto; so che vanno in prescrizione dopo 5 anni. Se qualcuno sa dirci qualcosa in merito a vecchie multe, ed eventuali prescrizioni lo ringrazio.

    3. nicola dice:

      Ciao ho letto l’articolo molto interessante, ma ho un dubbio io sto pagando una notifica avvenuta via raccomandata con minaccia di pignoramento l’ultima rata mi scade ad ottobre, non so se il mio caso rientra in questa sentenza.
      Se qualcuno sa dirmi qualcosa ed eventuali vie da intraprendere in merito per non pagare le restanti rate Grazie in anticipo

    4. lLino dice:

      Buonasera,
      io ho fatto ricorso al giudice di pace per una multa della Polizia Stradale recapitata a mezzo Raccomandata in Posta. Il 19 Giugno ho la causa, secondo questa sentenza ho ragione? Grazie anticipatamente a quanti vorranno o sapranno darmi aiuto in merito.
      Lino

    5. fabio dice:

      recapitata raccomandata di equitalia consegnata da dipendente delle poste italiane, come devo comportarmi????
      grazie anticipatamente dei vostri consigli

    6. Pingback: Cartelle esattoriali di Equitalia: nulle le notifiche via posta raccomandata « A.C.A.I. Rieti

    7. Michele dice:

      Ho il fermo amministrativo (ganasce fiscali), non potendo usare l’automobile, il bollo auto chi lo paga?? posso venderla?, posso rottamarla per non pagare più il bollo?
      grazie

    8. antonella dice:

      anch’io sto pagando a rate delle cartelle di equitalia per dei contributi personali ,che mi sono arrivate per normale raccomandata devo fare ricorso?
      ed ho un’amico che si è trovato ipoteca sulla casa , senza avere ricevuto comunicazione , per € 15,000 sempre di contributi personali più oneri e interessi vari, di cartelle esattoriali ricevute per posta , può fare ricorso e fare togliere l’ipoteca? grazie

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *