• Business e Gaming: quando il Marketing si mette “in gioco”

    advergame
    Può il marketing sfruttare le potenzialità  del gioco? Sembra proprio di sì: infatti, Sony Computer Entertainment e la Facoltà  di Scienze della Comunicazione di Roma hanno presentato di recente il progetto Business and Gaming: prima ricerca italiana sulle opportunità  offerte alle aziende dal Gaming e dai Social network.

    Business e Gaming rappresentano l’inizio di un filone di ricerca che aprirà  nuove frontiere alle aziende innovative, attente agli effetti che la cultura ludica può portare nei piani di sviluppo industriale, soprattutto nell´ottica del Marketing.

    L’obiettivo principale dell’indagine è di comprendere l’utilizzo del Gaming come leva di Marketing.
    Al momento esistono tre ambiti di interazione: Web Marketing, Web Recruiting e Fund Raising .

    Il Web Marketing, appare come la declinazione e l’ambito di maggior interesse e applicabilità  in relazione al Gaming.
    Esistono infatti quattro tipologie di Ludic Marketing:

    • Advergame: giochi interattivi realizzati per comunicare messaggi pubblicitari per prodotti e brand, efficaci per portare traffico su un determinato sito.
    • In-game advertising: pubblicità  in forma di affissioni digitali presente nei videogiochi
    • Tube game: giochi ideati per YouTube per promuovere brand e prodotti
    • ARG (Alternate Reality Game): una nuova forma di narrazione unita al Marketing. Non sono giochi online, ma integrazioni alla narrazione di prodotti culturali come film e serie televisive che anticipano informazioni sulla loro trama.

    Anche nell´ambito del Fund Raising si registra un significativo incremento dell’interesse verso i videogiochi. Associazioni e istituzioni sembrano sempre più attente nel definire strategie di raccolta fondi per le proprie iniziative.

    Di recente anche il Web Recruiting si è aperto al gioco online. Nascono i primi business game aziendali, come i simulatori virtuali e i videogame online che usano il gioco per coinvolgere e valutare eventuali candidati ad un determinato posto di lavoro.

    Vedremo se la ricerca Business e Gaming riuscirà  ad analizzare in modo scientifico le varie tipologie di Gaming correlate al Web, per poi individuarne i potenziali utilizzi in ambito aziendale.
    In caso positivo sarebbe un bel passo in avanti per integrare il sistema universitario al sistema d’impresa.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Business e Gaming: quando il Marketing si mette “in gioco” inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *