• Windows Home Server, un bug mette in pericolo i file condivisi

    windows-home-server-logo.jpg

    Apro spesso i miei post con un “ormai non mi stupisco più di nulla“. Anche stavolta ci starebbe piuttosto bene. Soprattutto perché ho appena letto di un recente bug che affligge niente meno che il sistema operativo Windows Home Server, rilasciato da mamma Microsoft il 7 novembre scorso.

    Stavolta, Microsoft stessa ha avvertito del pericolo, suggerendo di effettuare dei backup di sicurezza dei dati più importanti. Perché?
    Perché un bel giorno vi potreste svegliare, accedere al vostro server equipaggiato con Windows Home Server nuovo fiammante, e vedere scomparire all’improvviso, e senza motivo, i vostri documenti aziendali, le vostre foto di famiglia, o le vostre e-mail dell’ufficio.

    La falla affligge solo il nuovo sistema che, in una rete locale domestica, permette di gestire la condivisione delle cartelle e degli archivi.

    In particolare, sembra che le foto “a rischio scomparsa” siano quelle modificate con il software Live Photo Gallery, i documenti di lavoro persi nel nulla siano quelli realizzati col programma di gestione finanziaria Money 2007, e le mail auto-cancellate siano quelle conservate in Outlook 2007.

    Ecco un elenco dettagliato dei programmi più rischiosi da utilizzare su directory condivise di un sistema Home Server:

    • Windows Vista Photo Gallery
    • Windows Live Photo Gallery
    • Microsoft Office OneNote 2007
    • Microsoft Office OneNote 2003
    • Microsoft Office Outlook 2007
    • Microsoft Money 2007
    • SyncToy 2.0 Beta

    Microsoft sostiene che il problema (alla cui correzione si sta ancora lavorando) derivi da un sistema, integrato nel nuovo sistema operativo, studiato appositamente per rendere la condivisione dei file più facile e più funzionale. Forse non è proprio la stessa cosa che pensano gli utenti colpiti dal problema…

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Windows Home Server, un bug mette in pericolo i file condivisi inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *