• Debiti Equitalia: entro luglio domanda per rateazione

    imprenditriciRateazione Equitalia ancora possibile. A riaprire i termini è stato il decreto Milleproroghe che ha, di fatto, offerto una nuova chance ai contribuenti venuti meno al piano di rientro allo scorso 31 dicembre. La domanda per ottenere la nuova rateazione deve essere presentata entro il prossimo 31 luglio. Dal sito di Equitalia è possibile scaricare il facsimile del modulo da utilizzare.

     

    =>Rateazione cartelle esattoriali Equitalia: procedura online

    I debitori di Equitalia decaduti dalle precedenti dilazioni alla data del 31 dicembre 2014 possono chiedere un piano di dilazione. La legge di conversione del decreto Milleproroghe ha, infatti, previsto la rimessione in termini per coloro che sono venuti meno al piano di rientro alla fine dell’anno scorso. La domanda di ammissione deve essere presentata entro la fine del mese di luglio utilizzando il modello facsimile disponibile sul sito di Equitalia. Alla domanda non è necessario allegare ulteriore documentazione, indipendentemente dall’ammontare del debito residuo. Il mancato pagamento di due rate, anche non consecutive, comporta la decadenza della rateazione. La durata massima non può eccedere le 72 rate mensili.

    =>Rateazione delle somme a ruolo Equitalia: guida pratica

    La rimessione in termini prevede che la presentazione dell’istanza inibisce l’avvio di nuove azioni esecutive e l’iscrizione di ipoteche. Tuttavia se quest’ultima è stata iscritta, rimarrà fino all’estinzione del debito. Inoltre la presentazione della domanda inibisce anche l’apposizione del fermo amministrativo. I fermi già apposti verranno cancellati con il pagamento della prima rata.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Debiti Equitalia: entro luglio domanda per rateazione inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *