• Tariffe iPhone: meglio Italia o Inghilterra?

    iphone 3gCi aspettavamo molto interesse, ma non così tanta eccitazione per l’arrivo dell’iPhone 3G e, soprattutto, per il lancio delle relative offerte commerciali: 499 o 569 euro, ormai lo sappiamo, è il prezzo degli iPhone “liberi” cioè senza vincoli dei gestori. Tanti, qualcuno asserisce anche troppi, e andrà  poco meglio a coloro che si legheranno agli abbonamenti dei gestori.

    Per loro, iPhone scontati ma vincoli di 24 mesi con un determinato gestore. Fino alla scorsa settimana avevamo molti rumors ma scarse informazioni in merito ai costi legati agli abbonamenti, e sembrava che fosse impossibile ogni fuga di notizia in merito.
    Da un paio di giorni, invece, possiamo leggere le prime notizie ufficiali dagli ambienti Tim.

    Riguardo agli abbonamenti Tim, infatti, OneMobile.it ci aggiorna sugli abbonamenti Tim per l’iPhone.. Le notizie però non sono però molto buone….

    Le tariffe e le combinazioni di acquisto sono varie e spaziano da 29 euro al mese per arrivare fino a 199 euro. Per ognuna di queste soluzioni, sarà  inclusa una certa quantità  di servizi.

    Vediamo subito se le offerte saranno convenienti o no.
    La tariffa “Starter” prevede 1Gb di traffico dati al mese, la possibilità  di utilizzare hot Spot Wi-Fi di Tim e Telecom (quei pochi sparsi in Italia), niente flat voce ma solo prezzi standard di 15 cent per chiamate ed sms…

    Passiamo poi a “Tim 250” che aggiunge 250 minuti al mese di chiamate e 100 sms al costo complessivo di 49 euro. Proseguiamo: abbiamo la “Tim 600” e “Tim 900” che, rispettivamente, oltre al solito traffico dati propongono 600 minuti, 200 sms e 900 minuti (700 verso tutti i gestori e 200 verso H3G) e 900 sms. Costo? 69 e 109 euro al mese.

    Per chi non vuol farsi mancare nulla c’è, infine, la “Unlimited” che prevede 4500 minuti al mese verso tutti, più 500 verso H3G e ben 1200 sms (solo 300 verso H3G). Ancora 5Gb di traffico dati e 100 minuti di roaming internazionale, divisi in 50 minuti di chiamate effettuate e 50 minuti di chiamate ricevute. Prezzo? “Solo” 199 euro al mese…”

    I più attenti avranno notato che sono le normali tariffe “Tuttoincluso” di Tim maggiorate di circa 20 euro (tassa iPhone?). Convenienti davvero? Se fossero confermate, la risposta della Rete nelle ultime ore potrebbe essere un secco NO.

    Si spera ora in Vodafone, ma molti hanno paura che le tariffe saranno molto simili….

    Un notizia molto interessante – per quanto ufficiosa – proviene invece dalla Gran Bretagna, e riguarda il provider inglese O2: il gestore ha annunciato che venderà  gli iPhone in modalità  “Pay&Go“. Che significa? Che potremo recarci in Inghilterra presso i negozi O2, comprare l’iPhone e attivarcelo in Italia?

    Dove sta la convenienza? Sui prezzi. Ispazio che ha scovato la notizia, ha riportato i prezzi che O2 propone (adesso rimossi dal sito) a chi vuole comprare in questa formula: £299,99 (circa 377 euro) per l’iPhone da 8Gb e £359,99 (circa 453 euro) per l’Iphone da 16Gb.

    Se i prezzi fossero confermati credo che a una puntatina a Londra potremmo anche pensare…..

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Tariffe iPhone: meglio Italia o Inghilterra? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. andrew dice:

      credo che in italia i prezzi siano proibitivi in ogni caso!la cosa migliore è che esca subito anke con wind e tre visto che sn i meno ladri in italia!e tanto nn aspettatevi nulla do vodafone xkè lancerà  le stesse tariffe di tim!i due si sa che si accordano su tt!ma dico io…nn esiste nessun ente che denunci sti scempi!?bella la soluzione inglese infatti sì…una capatina in uk nn farebbe male!quest’estate c vado due settimane e me lo compro li a qst punto!!che bello!!!!nn vedo l’oraaa!abbasso tim e vodafone!!sperate che in italia lo prenda tre visto che è il + conveniente x gli abbonamenti…

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *