• Asus Eee Box: il futuro del desktop economico

    Asus Eee BoxE’ questo il nome del nuovo computer desktop economico secondo Asus. Come leggiamo stamane su PMI.it, secondo indiscrezioni di rete è giunto al pubblico il nome con cui Asus definirà  i suoi nuovi modelli desktop economici: Eee Box. I particolari che lo caratterizzano sono il design ultra-tecnologico ma allo stesso tempo sobrio ed elegante ed il prezzo aggressivo che non lascia scampo ai suoi fratelli desktop.

    Che sia la rivoluzione per i piccoli uffici e le micro-imprese?

    Secondo Trustedreviews l’Eee PC versione desktop sarà  composto da 2 Gb di memoria ram e di un hard disk di 160 Gb. I sistemi operativi preinstallati nel sistema saranno gli stessi che oggi possono essere acquistati con l’Eee PC: Xandros Linux e Windows XP Home.

    Stando alle fonti, l’annuncio ufficiale dell’Eee Box dovrebbe avvenire il prossimo 3 giugno, mentre il lancio nel Regno Unito (e presumibilmente anche negli altri principali mercati europei) è previsto per il terzo trimestre dell’anno.

    Per il momento, l’unico dubbio rimane sul tipo di processore che sarà  usato dal mini Pc di Asus: l’Atom di Intel? Un tradizionale Celeron? Da questo si potrebbe comprendere anche la tipologia diel target finale pensato dall’azienda.

    Come tutti vorranno sapere, il prezzo di questo mini Pc ancora non è trapelato in Rete ma secondo voci di corridoio potrà  essere compreso tra i 200 e i 300 dollari, senza monitor!

    Con Eee Box, Asus spera di ripetere il successo avuto con il nootebook Eee Pc e, qualora ci riuscisse, Asus – che già  ha scalato la classifica nel campo dei produttori di notebook – farà  un colpaccio niente male.

    Bisogna dire, però, che essendo l’Eee Pc capostipite di una categoria di computer che nessuno aveva mai ancora prodotto, si è ritrovato da solo nel mercato senza un vero antagonista, permettendogli di dominare incontrastato. La musica cambierà  presto, però: Asus entro fine anno dovrà  combattere il mercato di questi notebook economici con i nuovi modelli delle più grandi case produttrici che saranno una decina circa.

    In ogni caso, il mercato dei pc ultra-low cost (UMPC, mini PC, subnotebook, MID ecc.) sembra destinato a crescere assai velocemente: IDC stima che per la fine del 2008 le unità  vendute raggiungeranno gli 8 milioni.

    Secondo un portavoce di casa Asus, oltretutto, la nuova linea d’azione (qui riportata) del produttore taiwanese sarebbe quella di prendere in considerazione la produzione di una vasta tipologia di device, come ad esempio gli UMPC dotati di touch-screen. Non dimentichiamo che, per concludere il quadro, all’inizio dell’anno Asus aveva già  preannunciato una linea di set-top box Linux-based chiamata E-TV. Come dire…benvenuto a un nuovo player di punta!

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Asus Eee Box: il futuro del desktop economico inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. fmortara dice:

      Il prezzo non è poi così concorrenziale e low-cost…

    2. fabio dice:

      se guardi bene è in dollari il prezzo significa che in euro è quasi la meta

    3. Bisogna vedere se si manterrà  il prezzo del dollaro qui in europa, non sono sicuro di questo, se costasse sulle 300 euro allo stesso prezzo ci si comprerà  un assemblato decisamente meglio…staremo a vedere!

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *