• Google Calendar colpito dallo spam

    calendar_sm2_en.gif

    Lo spam arriva su Google Calendar? Stando a quanto riportato su leggere Mashable sembra proprio di si.

    Che cosa è successo? Basta dare un’occhiata alla notizia ufficiale per rendersene conto: Google Calendar è stato preso di mira dagli spammer ed è diventato un veicolo di diffusione per alcuni messaggi pubblicitari.

    Il contenuto del messaggio è facilmente immaginabile e non ha nemmeno, a tutti gli effetti, molta importanza. Per evitare il ripetersi della cosa è sufficiente disabilitare la possibilità di reminder automatici, in maniera da dover dare sempre una conferma per gli eventi che vengono aggiunti al calendario personale.

    Al di là di questo, vorrei mettere l’accento su un’altra cosa, che non riguarda la minaccia in sé, ma piuttosto Google stessa. Non si tratta di una minaccia grave: come ben sappiamo lo spam non ha particolari conseguenze immediate, a meno che qualcuno non cada nella trappola.

    La notizia comunque lascia perplessi e stupiti. Che un colosso come Google, che ha creato i migliori filtri anti-spam per le sue caselle di posta, venisse attaccato in questo modo proprio non ce lo si aspettava.

    Del resto sono altrettanto fiducioso nel fatto che il problema non si ripeterà più e quanto avvenuto è stato semplicemente un evento curioso da ricordare con un sorriso. Non credete anche voi?

    Nel caso vi interessi seguire da vicino la vicenda, potete consultare il Newsgroup ufficiale, nel quale è stato aperto un thread apposito sull’argomento.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Google Calendar colpito dallo spam inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *