• Goolag Scanner, un tool per il Google Hacking

    goolag-scanner.jpg

    Il famoso gruppo di hacker, conosciuto con il nome di “Cult of the Dead Cow”, ha reso disponibile un programma in grado di rilevare falle di sicurezza informatica presenti nei siti internet: Goolag Scanner. Le falle vengono individuate appoggiandosi ai risultati ottenuti dal più diffuso motore di ricerca: Google.

    Sfruttando la tecnica del Google Hacking, resa famosa da Johnny Long, il motore di ricerca viene utilizzato per eseguire una scansione alla ricerca di falle, password amministrative e informazioni troppo spesso lasciate senza protezione sui siti web.

    Grazie al Goolag Scanner possono essere effettuate anche ricerche avanzate utilizzando particolari stringhe “maliziose”, create appositamente per scovare i bug presenti tra le pagine di un sito. Tutte le ricerche potrebbero essere effettuate in modo manuale, inserendole direttamente nella url di un browser o nel campo di ricerca di Google, ma una versione automatizzata rende il processo di analisi della vulnerabilità molto più rapido.

    Al momento il tool è disponibile solamente per Windows, oppure sotto forma di sorgenti compilabili.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Goolag Scanner, un tool per il Google Hacking inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. smal dice:

      bello, ma un po troppo restrittivo. nel senso che le vulnerabilità bisogna cercarle una ad una, e trattandosi di 1.418 vulnerabilià allora diventa bruttino. anche se la ricerca è veloce in siti con moltissime pagine.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *