• Security Essentials: promosso l’antivirus di Microsoft

    Microsoft Security EssentialsA pochi giorni dal rilascio del nuovo antivirus gratuito di Microsoft tiriamo le somme.
    Per prima cosa: chi di voi conosceva “Live OneCare“? Probabilmente pochi. Solo ora che l’ondata “Morro” ha richiamato l’attenzione su questo prodotto siamo venuti tutti a conoscenza che si trattava della suite di sicurezza di Microsoft (composta prevalentemente da un antivirus) che veniva distribuita a pagamento. Successo quasi zero: gli utenti, ma sopratutto le aziende, hanno sempre preferito l’utilizzo di sistemi di sicurezza di altre aziende specializzate.

    Microsoft ci ha dunque riprovato proponendo “Security Essentials” di fatto il successore di Live OneCare ma stavolta a costo zero per tutti.

    Ricordiamo che Microsoft Security Essentials è ancora in fase beta, ma il software è già  liberamente scaricabile per chi lo volesse testare.

    Si tratta di un antivirus installabile da Windows Xp Sp2 in su, con protezione estesa a trojan, rootkit, worm e “amici vari”. Il programma risulta molto leggero (circa 8Mb di ram occupata) anche perché molto scarno nelle opzioni di personalizzazione.

    Il fine di Microsoft è quello di offrire agli utenti finali, siano essi consumer o business, uno strumento gratuito, funzionale e semplice.

    Fuziona? Avrà  successo? Alla prima domanda la risposta è “sembra di sì”. Nessuno è ancora in grado di dire l’effettivo grado di protezione in grado di offrire, ma i primi test del caso mostrano una discreta efficacia.

    Alla seconda domanda solo il tempo saprà  dare una risposta. Viene da chiedersi, però, perché un utente debba cambiare prodotto antivirus se sino ad ora si è sempre trovato bene…!

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Security Essentials: promosso l’antivirus di Microsoft inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *