• La sicurezza di Google Chrome 2.0

    chrome.jpg

    Chrome 2 è stato rilasciato qualche giorno fa e, come accaduto per tutti i suoi concorrenti, anche Google ha messo “l’accento” sull’aspetto della sicurezza in quest’ultima versione del proprio browser.

    Alcune importanti novità di Chrome 2 sono la funzione che protegge dal “cross-site-scripting“, quella che tiene al sicuro la navigazione dal cosiddetto “clickjacking” e la possibilità che consente di navigare soltanto tra i siti che utilizzano il protocollo sicuro HTTPS, escludendo quelli che utilizzano protocolli SSL non validi o scaduti.

    In tal caso infatti Chrome 2.0 avvisa l’utente con una schermata apposita che dice a chiare lettere come il sito sia potenzialmente pericoloso, lasciando comunque all’utente la facoltà di continuare con l’apertura delle pagine o di fermarsi.

    Una tendenza che, favorita dalla forte concorrenza del mercato, porta ognuno dei concorrenti ad adeguarsi immediatamente, il tutto a vantaggio dei navigatori ovviamente.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su La sicurezza di Google Chrome 2.0 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Gianluca dice:

      Sempre che i navigatori aggiornino il proprio browser… Perché a parte gli utenti di Firefox e Chrome… gli altri usano di solito versioni vecchie.
      E stendo un velo pietoso sugli utenti d IE!

    2. biagio dice:

      Domanda: Chrome 2.0 e sicuro anche contro gli spyware?
      Perchè alcuni antispyware in circolazione, tra cui il famoso “spybot”, sembrano non immunizzare il il browser stesso.

    3. concordo Gianluca, specie quando di tutti quegli IE6 bisogna tenerne conto per uno sviluppo coerente di pagine e web application.

      In ogni caso io mi trovo molto bene, specie con siti carichi di Js, Chrome mostra davvero i muscoli.

      Ben vengano tutte le funzioni extra sulla sicurezza (ma non solo :P)

    4. Gianni dice:

      Ma è più sicuro firefox o chrome?

    5. Gianmarco dice:

      Gianni è molto più sicuro firefox..nonostante chrome 2 la sicurezza di questo browser scarseggia..

    6. Piero dice:

      >> Gianni è molto più sicuro firefox..nonostante chrome 2 la sicurezza di questo browser scarseggia..

      Credibile tanto quanto l’italiano usato.
      Chrome fa uso di tecnologie di sandboxing intrinseche al suo codice. Queste associano ogni singola sessione di navigazione a un singolo processo, isolando questi ultimi fra di loro. Processi che non possono interagire fra di loro non possono scambiarsi eventuale codice malevolo e tante altre particolarità.
      Nessun altro browser fa questo.
      Se poi ci aggiungi anche che la quota di utilizzo nettamente inferiore a quella di Firefox lo rende meno appetibile agli hacker sempre più dediti alla pesca a strascico su nuove vulnerabilità, il risultato è quello che esce dalle competizioni del settore.

      http://www.oneitsecurity.it/25/03/2010/pwn2own-2010-bucati-iphone-safari-internet-explorer-8-e-firefox/

      Per il princicpio sopra citato nella tecnologia informatica di largo consumo spesso e volentieri vale l’associazione ‘meno usato => più sicuro’. Come potrebbe valere per una serratura o una cassaforte davanti ad uno scassinatore; meno sarà da lui conosciuta, più gli risulterà difficile da scassinare.
      Un esperto nel settore non si tira indietro dall’affermare che l’utilizzo di Chrome, rispetto all’utilizzo di browser alternativi, rende più sicura la navigazione di internet.
      Ancora più sicura la rende un browser rilasciato da Comodo che implementa su Chrome ulteriori specifiche funzionali sull’analisi dei certificati web. Questo browser si chiama Comodo DRAGON, ed è il mio browser su windows.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *