• Le conversazioni in Outlook 2010

    conversazionioutlook.JPG

    Anche Outlook 2010, come gli altri programmi della suite, presenta diverse novità rispetto alle versioni precedenti. Molte di queste novità sono volte a rendere più ordinato ed efficiente il flusso di lavoro.

    Una delle nuove funzionalità più interessanti è l’introduzione del concetto di conversazione: è già quello che avviene su GMail o con altri sistemi di posta. In pratica, le email che risultano da uno scambio di risposte fra due o più utenti vengono tenute raggruppate.

    Questo ha almeno due vantaggi: innanzitutto, le email correlate vengono tenute raggruppate ed è più facile seguire l’evoluzione della discussione senza bisogno di ricorrere agli strumenti di ricerca per trovare le email correlate.

    Un altro vantaggio è dato dal fatto che tutte le email presenti in una conversazione vengono raggruppate al di sotto di una unica icona riducendo così lo spazio occupato. Naturalmente è poi possibile espandere le email raggruppate in modo da poter aprire il messaggio che si desidera.

    Le opzioni per la gestione della visualizzazione delle conversazioni si trovano nella scheda View, nel gruppo Arrangement. Per definire il modo in cui vengono gestite le conversazioni, si possono utilizzare le opzioni del menu Conversations.

    In Outlook si individuano le conversazioni grazie a un icona quadrata con una freccia rivolta verso il basso, alla sinistra dell’ultimo messaggio della conversazione.

    Per espandere la conversazione e vedere anche i messaggi precedenti basta fare click sull’icona di cui abbiamo parlato prima. La conversazione si espande e la freccia dell’icona appare rivolta verso l’alto.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Le conversazioni in Outlook 2010 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *