• Stampa dei documenti: risparmio alternativo ed ecologico

    Stampa dei documenti: risparmio alternativo ed ecologicoCome noto, nel nostro Paese il Governo ha deciso di incoraggiare ulteriormente la digitalizzazione della documentazione aziendale.
    Questa soluzione viene considerata a basso costo sia per lo Stato che per le imprese, e si ripromette di favorire il contenimento dei costi legati alla gestione degli archivi cartacei soprattutto da parte delle Pmi, aumentando l´efficienza organizzativa (della Pubblica Amministrazione?).

    Una cosa al momento è certa: cambierà  il supporto dei documenti che le aziende dovranno produrre ogni anno per rispondere agli obblighi nei confronti delle pubbliche amministrazioni; vedremo in seguito se sarà  possibile anche ridurre il numero dei documenti che normalmente vengono comunque richiesti, siano essi moduli cartacei o form compilati via Internet, semplici email o sms (Gelmini docet).

    Nel frattempo, anche la produzione di documentazione cartacea continua la sua marcia evolutiva indirizzata da due imperativi che assumono, ogni giorno che passa, maggiore importanza: eco compatibilità  e riduzione dei costi. Diventare verdi (nel senso di ecologici) per non restare la verde?

    La risposta sembrerebbe affermativa, e non ha più una sola valenza di immagine, visto l´impegno profuso dalle aziende che producono stampanti, con l´obiettivo di ridurre drasticamente i costi legati all´energia e con l´obiettivo di una elevata riciclabilità  dei macchinari a fine vita.

    Anche sul fronte della produzione e (conseguente) utilizzo dei toner si aprono scenari inaspettati e che, quanto meno, potrebbero destare interesse o almeno curiosità  per le modalità  con cui il risparmio e la compatibilità  ecologica vengono proposti in modo alternativo: ad esempio utilizzando inchiostri ecologici e commestibili, per la stampa usa e getta, ricavati dai coloranti usati in pasticceria per le torte e adattati alle stampanti a getto d´inchiostro per ufficio, oppure volendo rimanere in tema “gastronomico” adottare per le proprie stampe l´utilizzo del font gruviera che promette un risparmio fino al 20% sull´utilizzo di inchiostro.

    Ricapitolando: inquinare di meno, ridurre l´impatto ambientale delle attività  aziendali, ridurre i costi e soprattutto stampare di meno per stampare tutti.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Stampa dei documenti: risparmio alternativo ed ecologico inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Fabrizio Scatena dice:

      Un buon esercizio mentale prima di stampare un documento è chiedersi se è proprio necessario farlo.

      Vado molto sull’individuale, ma è anche da lì ch parte il cambiamento.

    2. Paolo Sebaste dice:

      Sono d’accordo, molti documenti spesso hanno un ciclo di vita molto breve e spesso le revisioni sono continue ed a breve distanza di tempo. La consultazione può avvenire anche sui nostri pc, meglio se portatili. La pratica poi di molte riunioni in cui si distribuiscono pile di carta sarebbe (ritengo personalmente) proprio da evitare.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *