• Cobian Backup, soluzione gratuita per il backup degli archivi

    cobian backupCome noto la legge 196/03 disciplina le regole di sicurezza minima per quanto riguarda il salvataggio dei dati aziendali. Al di là  della legge, è chiaro che sia comunque utile introdurre sempre un sistema di backup in ufficio, per salvaguardare i dati più importanti della propria attività .

    Esistono mille tipologie di software che eseguono copie del sistema, della cartelle o di singoli file. I prezzi di questi programmi, però, spesso non sono contenuti e, per i piccoli uffici, tali costi possono non essere sostenibili, sopratutto se vanno a sommarsi a quelli per un Nas esterno.
    Esistono tuttavia in Rete valide alternative gratuite che permettono di effettuare backup in tutta sicurezza.

    Per individuare la migliore soluzione, abbiamo voluto provare uno dei più noti software di backup gratuiti: Cobian Backup. Realizzato da Luis Cobian, in forma totalmente gratuita, Cobian Backup si presenta estremamente intuitivo, leggero e quasi completo se paragonato alla concorrenza più blasonata.

    Il programma giunto alla versione 9 impressiona davvero. L’installazione è molto rapida, anche perché il file pesa poco.
    L’unica richiesta avanzata durante il processo di installazione è se si vuole che Cobian venga avviato come servizio di Windows o come applicazione. E’ consigliabile scegliere la prima opzione, sopratutto se si vuole utilizzare Cobian in maniera intensiva con backup programmati.

    L’interfaccia grafica è molto chiara e semplice e, personalmente, la giudico alla portata davvero di tutti. Anche perché il software supporta la lingua italiana.

    Cobian ci offre la possibilità  di effettuare backup completi o incrementali non solo in locale ma anche via FTP o via Rete.

    Tutti i task possono essere programmati per essere eseguiti in specifici lassi di tempo (giornalieri, settimanali….).
    Le copie possono essere compresse in formato zip e addirittura protette da password.
    Un comodo file di log ci avvertirà  del successo o del fallimento del processo di copia (il log può essere anche inviato in automatico via email).

    Molto interessante la possibilità  di effettuare copie con destinazione multipla, che permette di salvare le nostre cartelle in più supporti in contemporanea.
    Unica vera limitazione rispetto ai software più blasonati, la necessità  di ripristinare i backup manualmente e non in automatico.

    Come detto ho provato questo software e gli ho impostato due task, uno per un backup incrementale due volte a settimana e uno ad attuazione manuale che facesse una copia di un archivio in cui sono presenti i file di ripristino del S.O.

    Salvati i task ho lasciato che Cobian nei giorni successivi facesse tutto da solo, con il risultato che i backup sono avvenuti perfettamente senza alcun intoppo.

    Per chi decidesse di utilizzare Cobian su server sappia che è inclusa una comoda opzione che permette di stoppare i processi attivi prima di effettuare le copie e poi di riavviarli in automatico.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Cobian Backup, soluzione gratuita per il backup degli archivi inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Cristian dice:

      Mi permetto di aggiungere l’ottimo servizio online offerto da Mozy http://www.mozy.com
      e’ gratuito fino a 2gb di spazio, offre un backup incrementale, plurigiornaliero, criptato. tiene copia di tutte le versioni precedenti dello stesso file e addirittura possono essere viste da risorse del computer come se fossero locali. Noi lo utilizziamo per tutti i file aziendali che vengono sparati sus erver americani. il vantaggio della delocalizzazione e’ dato dal fatto che se un incendio, o un meterite distruggono la vostra sede, i dati sono ancora recuperabili. Io consiglio di provarlo per un po’ dal pc di casa e poi trasportarlo in ambito aziendale quando si e’ sicuri dell’utilizzo.

    2. stefano dice:

      ma se lo installo come servizio non posso farei backup di rete (così almeno mi scrive)..

      sbaglio qualcosa?

    3. Filippo Vendrame dice:

      @stefano

      no, non sbagli, però devo dire che a me funzionano…
      Da PC1 a Time Capsule, da PC2 a Time Capsule, da Time Capsule a PC1 nessun problema

      unico inghippo il fatto che non memorizza le password d’accesso alla rete (se la rete è protetta da password) e necessita dunque che il pc sia già  loggato

    4. stefano dice:

      si alla fine per ovviare devi inserire il tuo nome utente + password di windows per farglieli fare…

      Hai assolutamente ragione (purtroppo) sul fatto che non memorizza password di rete :(

    5. goblin dice:

      Meglio di Cobian direi che c’è Uranium Backup, che è italiano. Più o meno la freeware fa le stesse cose di Cobian, ma esistono anche versioni a pagamento per backup più professionali. La cosa in più rispetto a Cobian credo sia il backup su unità  a cassetta (tape) e quello dei database sql server. Si può scaricare dal sito ufficiale: http://www.uraniumbackup.com

    6. paola dice:

      sapete come far ripartire Uranium dopo averlo messo in pausa? non riesco a trovare il modo ..
      grazie e ciao
      paola

    7. stefano dice:

      La versione free di Uranium non ha il VolumeShadowCopy (importante per copiare file in esecuzione), Cobian sì!

    8. Denis dice:

      Salve a tutti,
      ho installato Cobian 11 come applicazione, il backup lo faccio su un hd esterno collegato al router. Effettuato il primo backup senza problemi ma da allora avviando il task ritrovo sempre un errore che è:
      “ERR 2013-02-05 22:55 Non è possibile creare la cartella di destinazione “\\Mywag320n\hdd_1_1\BackUpDocumentiElisa\Documents”: La sintassi del nome del file, della directory o del volume non è corretta”
      Avete consigli da darmi, grazie mille!!

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *