• Recensione esclusiva del nuovo Apple iPhone 3GS

    recensione iphone 3gs

    Era atteso da tanto tempo e alla sua presentazione ha fatto molto parlare di sé, in positivo ma anche in negativo sopratutto per i suoi costi decisamente elevati. Parliamo dell’iPhone 3GS, il nuovo smartphone di casa Apple che andremo oggi a recensire a 360 gradi.

    Non una semplice review, ma un qualcosa di più approfondito, con alcuni video realizzati in esclusiva, dove vedremo l’iPhone 3GS in azione e saggeremo le prestazioni del nuovo hardware. E le sorprese in positivo sono davvero tante.

    La confezione è la classica di tutti gli iPhone, nulla è cambiato. Essenziale e davvero minimalista, presenta come unica vera differenza la lettera “S” posizionata accanto alla scritta iPhone 3G. Dentro troviamo il telefono, la graffetta per estrarre la Sim, il cavo USB, gli auricolari stereo, il caricabatterie e un mini libretto con alcune istruzioni generali. Rispetto al passato manca la salvietta pulisci schermo, ma come vedremo non sarà  più necessaria!

    Design vincente non si cambia, questa pare la filosofia di Apple. Se l’iPhone è a detta di tutti “stupendo e ben rifinito”, perché stravolgerlo? Ai meno attenti il nuovo modello 3GS appare identico al precedente, in realtà  piccole differenze di dettaglio si possono trovare.

    Per esempio, quantoscritto sulla cover posteriore è in color argento e molto più visibile rispetto al vecchio 3G. Anche il tasto hardware centrale risulta meno concavo e molto più resistente alla pressione. Modifiche comunque davvero di dettaglio.
    Rimane una sensazione di maggior solidità  rispetto al modello 3G, forse solo un’impressione ma la percezione che “sia costruito meglio” c’è.

    Dicevamo, niente panno pulisci schermo, e il motivo è da ricercarsi nel nuovo touch-screen trattato con un procedimento “anti grasso”. Basta con le ditate che ci sporcano lo schermo! Il sistema funziona davvero bene e, in caso lo schermo si sporcasse un po’, è sufficiente una passata veloce su un panno qualunque per pulirlo completamente.

    Le vere differenze sono sotto la scocca, grazie ad un hardware completamente rinnovato. Molti hanno definito il nuovo iPhone 3GS solo un semplice upgrade, ma sarà  davvero così? Adesso lo scopriremo.

    L’accessione è fulminea, circa 20-25s contro i circa 50 del vecchio 3G. Niente male! Il S.O. reagisce davvero molto bene ed è sicuramente molto più reattivo anche se nei programmi di default le differenze tra il vecchio e il nuovo ovviamente non sono così marcate.

    La vera differenza di velocità  la si nota nelle applicazioni e nella navigazione Internet. Il nuovo processore da 600Mhz e il raddoppio della RAM fanno davvero il loro lavoro: programmi pesanti si avviano in metà  del tempo e il rendering è di molto superiore.
    Alcuni giochi “massicci” come ad esempio Need for Speed presentano una fluidità  mai vista, addirittura troppa…!

    Anche la navigazione Web migliora notevolmente, non tanto nella velocità  pura di apertura pagina quanto nella gestione complessiva della navigazione.
    Il multi tab è molto più fluido, nessun rallentamento anche con 4-5 pagine aperte in contemporanea. Scroll e zoom sono molto più rapidi. Insomma sembra di avere sotto mano un netbook, non un palmare…

    Apple ha voluto inserire una nuova fotocamera da 3,2 Mpixel con supporto di registrazione video. Novità  assoluta la gestione intelligente dell’Auto Focus. Avremo la possibilità  infatti di variare la messa a fuoco selezionando sullo schermo un punto su cui il software dovrà  basarsi per calibrare la messa a fuoco.

    Free Image Hosting at www.ImageShack.us

    In questo modo le foto vengono davvero molto bene (vedi foto esempio): siamo ai livelli delle migliori fotocamere per cellulari e non si sfigura neanche con le foto di alcune compatte digitali di qualche anno fa. Anticipo che con questo Auto Focus intelligente è necessario prestare più attenzione all’affinamento della messa a fuoco.

    Stesso processo per la registrazione dei video che vengono salvati in qualità  VGA con risoluzione 640 X 480. Chi si aspettava l’HD è rimasto un po’ deluso, però i video vengono davvero molto bene. A riprova di ciò, ho girato questo piccolo esempio in cui possiamo apprezzare la qualità . Lo ripropongo in due modalità  perché Youtube comprime i video e si perde definizione. Allego dunque anche il link da cui scaricare l’originale per verificarne la vera qualità .

    [youtube J9ZUmj9g8GI]

    Altra novità , la presenza della bussola digitale che accoppiata al GPS (molto più efficiente rispetto al 3G) permette di ottenere una migliore precisione nella localizzazione, e sarà  una opzione davvero interessante da implementare nei futuri programmi dedicati alla navigazione satellitare.

    Se non volete aspettare, Google Maps è già  predisposto per l’uso con la bussola. Con un doppio tap sul pulsante che avvia la localizzazione abiliteremo la bussola che farà  ruotare in tempo reale la mappa indicandoci sempre la nostra direzione di marcia. Va detto che Google Mps in questo modo diventa un mini navigatore satellitare d’emergenza perché le mappe oltre a ruotare avanzano. Molto comodo per i piccoli trasferimenti.

    Altra novità  l’introduzione del software Voice Control con il quale potremo avviare alcune applicazioni richiamandole vocalmente. Il software funziona molto bene e sia avvia tenendo premuto a lungo il tasto Home. Per quanto riguarda l’esecuzione delle chiamate vocali nessun problema, un pò meno bene per gli di altri comandi, infatti ci sono piccoli problemi sopratutto se sbagliamo la pronuncia di una canzone da avviare. Ma non possiamo non dire che Voice Control è davvero fatto molto bene.

    Apple ha garantito una maggiore autonomia quantificabile in un + 15/20%. In effetti all’atto pratico l’aumento della batteria si nota tutto e consente finalmente di arrivare a sera senza aver dovuto lesinare sull’uso di alcune applicazioni avanzate.

    E per molti, sopratutto per chi usa l’iPhone per lavoro è una notizia importante.

    In definitiva vale la pena puntare sul nuovo iPhone 3GS? Se venite dal vecchio iPhone edge sicuramente sì, senza ombra di dubbio. Se invece siete possessori del “vecchio” 3G, tutto dipende da quel che vi serve. Se ci lavorate e utilizzate molto i servizi web, posta elettronica e vi serve un plus allora sì, se invece per le vostre necessità  il 3G va già  più che bene, allora non buttatevi nella spesa, l’iPhone 3G sopratutto on il nuovo firmware 3.0 saprà  regalarvi ancora molte soddisfazioni!

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Recensione esclusiva del nuovo Apple iPhone 3GS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Luca dice:

      ciao, in questo periodo non ho molto tempo per poter visitare siti e forum sull’iphone 3gs o per poter consultare con calma il manuale. tra l’altro, visto che l’iphone non è il mio, non posso nemmeno “smanettarci” nei ritagli di tempo..

      visto che sei già  molto “introdotto” vorrei avere da te qualche dritta o qualche suggerimento sull’utilizzo del 3gs.

      premetto che il telefono è stato comprato non tanto per sfruttarne a pieno le funzioni e la versatilità  ma sostanzialmente come telefono “più bello esteticamente” e con qualche funzione interessante.

      l’idea, almeno per ora, è quella di non sottoscrivere contratti vantaggiosi per l’accesso ad internet visto che sia al lavoro che a casa sono disponibili reti wireless.

      inoltre, in questi primi giorni, le ricariche da pochi euro si sono prosciugate anche senza fare chiamate (e, tra l’altro, ho notato uno “strano” caricamento in alto sullo schermo dell’iphone..): ma anche per lo strumento “bussola” è richiesto un accesso a internet? ogni volta che utilizza il GPS deve accedere alla rete? come è possibile disattivare l’accesso a internet se non in presenza di una rete wireless?

      aggiungo e ti chiedo un ultima cosa: vorrei poter utilizzare l’iphone come navigatore e vorrei sapere qual è la strada (appunto…) migliore senza ricorrere alla connessione a internet. è possibile caricare delle mappe di google maps da poter riutilizzare in viaggio senza bisogno di accesso alla rete? o l’unica strada è quella di acquistare su applestore un programma (a proposito: eventualmente quale sarebbe il migliore?) e le mappe?

      troppe domande? se potrai darmi qualche risposta te ne sarò grato.

      saluti

    2. Filippo Vendrame dice:

      L’iPhone è un smartphone internet based. Dunque DEVI aver un abbonamento internet. Alcuni programmi gratuiti per esempio, mostrano piccole pubblicità  che si caricano da internet e dunque ti creano un costo aggiuntivo se non hai l’abbonamento dati.
      Di default l’iPhone non si collega alla rete però le applicazioni si. Occhio a non lasciare caricate pagine su safari perchè safari può girare in background e ricaricarti la pagina senza che tu te ne accorga. Come sai su Safari è possibile anche chiudere l’ultima pagina come se fosse un tab.
      Eventualmente alla voce apn nel menu reti puoi inserire un apn fasullo per evitare di collegarti, tuttavia se utilizzi tim, vodafone o tre potresti avere già  preimpostati gli apn per la navigazione con l’impossibilità  di variare tali parametri.
      Google maps necessita della rete dati per caricare le mappe che non possono essere archiviate.
      Se vuoi utilizzare l’iPhone come navigatore attualmente c’è Sygic e navigon. Il migliore è navigon.
      A settembre arriverà  anche TomTom e non si sa quando Igo8

    3. Danilo dice:

      Un bel video commento sull ‘ iPhone 2G lo si trova qui:

      http://www.youtube.com/watch?v=AgZhVMP7ZbE

      Ciao

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *