• I pericoli in casa o in ufficio – 10 regole per essere al sicuro

    Quelle che vi sto per elencare sono norme più che altro di buon senso, che dovremmo applicare in ogni occasione, nei nostri lavori al PC a casa e nel luogo di lavoro, perché la prudenza non è mai troppa e anche le persone di cui ci fidiamo potrebbero sfruttare anche le più piccole occasioni per accusarci di azioni illecite che mai abbiamo compiuto o per sottrarci informazioni riservate.

    Problemi di questo tipo potrebbero sembrare abbastanza lontani dalla nostra vita, eppure spesso capita di cadere in tranelli ben progettati (o a volte anche non troppo intenzionali) che ci potrebbero mettere, anche per una semplice distrazione, a disagio o in serio pericolo.

    1. Ricordatevi che le password sono sempre e comunque “personali”. Per questo motivo, sia che le usiate per accedere alla casella di posta elettronica del reparto dell’azienda nel quale lavorate, sia che riguardino l’accesso al computer, non devono mai essere rivelate. Se non volete ammettere di rifiutare la richiesta, fate finta ad esempio di averla dimenticata e di doverla recuperare non appena avete un attimo di tempo;
    2. Non permettete a nessuno (colleghi o amici) di utilizzare il vostro computer personale. Il computer è “personal” proprio perché contiene il vostro mondo, i vostri lavori, le vostre creazioni e i vostri piccoli segreti. Lasciar utilizzare il PC a qualcuno può significare dare in pasto a molte persone le vostre foto conservate, i vostri gusti personali, le relazioni di lavoro o di studio e i dati che non volete che gli altri scoprano;
    3. Scoprite qualche problema di sicurezza nel vostro computer o nella rete che utilizzate? L’ideale sarebbe risolvere il problema individualmente. Se sono operazioni molto complicate che può effettuare solo un tecnico o se si tratta del computer dell’ufficio, sul quale non potete intervenire con le vostre mani, parlatene solamente con chi di competenza, ma non rivelate il fatto a colleghi o amici che potrebbero approfittarsi del problema per spiare il vostro computer, di presenza o con software appositi via rete. In ogni caso effettuate sempre una copia dei vostri dati prima dell’intervento tecnico e proteggeteli con password o eliminateli per evitare che qualcuno possa visualizzarli;
    4. Controllate sempre, prima di utilizzare il computer, che nessuno abbia effettuato qualche operazione illecita sul PC, collegando ad esempio dispositivi USB o inserendo CD o floppy disk. Per ovviare a questo problema può essere sicuramente utile proteggere il vostro computer con una password di accesso;
    5. Cambiate spesso le vostre password. Non importa che le utilizziate per accedere al PC, nel browser o per accedere alla casella di posta con software per la gestione delle mail. Un collega o un familiare che stanno continuamente nella vostra stessa stanza possono facilmente intuire o scoprire le parole che utilizzate;
    6. Non utilizzate la casella email personale per inoltrare messaggi con catene di Sant’Antonio, mail con testi o immagini che non hanno nulla a che fare con il vostro lavoro o, ancora peggio, per iscrivervi a siti Internet poco affidabili che potrebbero far partire infinite catene di spam e phishing. Preservare il vostro indirizzo di posta elettronica è sempre un buon modo per diminuire i pericoli per la sicurezza del vostro PC;
    7. Installate solo software che ritenete necessari e che vi servono per i vostri lavori. Oltre ad appesantire il registro di sistema e l’avvio del sistema operativo, software che non conoscete bene possono rappresentare potenzialmente un rischio;
    8. Non avviate mai file seguibili presenti su Internet o che non conoscete, specialmente se non ricordate come siano stati inseriti nel PC. Potrebbero essere programmi pericolosi;
    9. Utilizzate la combinazione di tasti “Windows” + “L” per bloccare lo schermo quando vi allontanate momentaneamente dal computer. In questo modo, se avete precedentemente impostato una parola di accesso per l’avvio del sistema, chi vorrà utilizzare il PC dovrà prima necessariamente inserire la password che conoscete solo voi;
    10. Utilizzate sempre un firewall, preferibilmente lasciando attivi i messaggi che vi avvisano di attacchi provenienti dall’esterno. Potrete controllare costantemente se qualcuno sta tentando di intrufolarsi nel vostro computer, bloccando l’attacco, e vedere se l’ospite indesiderato proviene dalla vostra stessa rete.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su I pericoli in casa o in ufficio – 10 regole per essere al sicuro inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *