• Talento e relazioni sociali

    talento.jpgQuanto conta il talento e quanto sono importanti le relazioni sociali? Una persona può avere capacità  ma senza relazioni non fa molta strada. Ci sono dei Paesi in cui le relazioni sono più importanti delle capacità . A mio avviso, in Italia contano forse più le relazioni del talento. Naturalmente in linea di massima e con numerose eccezioni che confermano la regola, che resta però ancora una vecchia tendenza generale. La selezione la farebbero dunque le relazioni sociali e non le capacità  del soggetto. => Scopri come diventare un perfetto leader

    Ma cosa significa avere buone relazioni? Coltivare i rapporti all´interno di una rete sociale ed essere in grado anche di costruirla, a meno di non esservi già  inserito (=> Scopri come i network sociali aiutano gli affari). Questi rapporti possono essere di natura amicale, parentale, professionale, di mera convenienza o scambio. E quale deve essere il criterio che definisce la selezione all´interno di un contesto di attività  lavorativa? In una logica di efficienza e di risultati, il merito e la capacità . Per questo le economie competitive sembrano essere spietate. Perché selezionano gli individui e l´appartenenza ad un gruppo lavorativo in base a fattori di talento e merito. Spietati ma efficienti. Si può dire lo stesso dell’Italia? Anche nel nostro paese non si è meno spietati che in altri paesi. Ma la selezione sembra legata al la partecipazione in un network sociale. In altre parole, si viene tagliati fuori non perché si ha poco talento ma in quanto disinseriti da un contesto di relazioni sociali. Conosci questo, conosci quello? Spietati e inefficienti. Questa pratica, tipica italiana, ha conseguenze non solo sul piano del dinamismo economico, in quanto ridimensiona il ruolo del talento e cristallizza gli individui dentro le relazioni sociali, ma anche sul carattere e sullo spessore della forza lavoro. Che molto spesso è poco attiva, poco propositiva e succube. E’ stato indebolito il sistema con logiche estranee alla dimensione aziendale?

    Se vuoi aggiornamenti su Talento e relazioni sociali inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. eurotalenti dice:

      PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE E DELLE ATTIVITA’ BISOGNEREBBE DARE LA POSSIBILITA’ DI APRIRE UNA PARTITA IVA AI TANTI DISOCCUPATI E VOLENTEROSI CON UNA SOGLIA DI 60.OOO EURO DEL REGIME DEI MINIMI CHE ADESSO è A € 30.000 UNA SOGLIA IRRISORIA CHE NON INCENTIVA A INTRAPRENDERE.DAREBBE UN GROSSO SLANCIO ALL’ECONOMIA

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *