• Litigare a volte fa bene

    Nella primavera del 2006 il gruppo di programmatori volontari di OpenOffice.org si è diviso in OpenOffice.org per Mac OS X (X11) e NeoOffice.

    Le differenze tra i due software sono anche le cause del litigio che ha portato alla separazione di Patrick Luby ed Edward Peterlin dagli altri:

    1. il tipo di licenza SISSL
    2. l’X11

    La licenza di OO.o non piaceva inizialmente al team più propenso alla GPL, il fatto di dover installare per forza Apple X11, alcuni non erano mai puntuali su Skype e altri motivi personali hanno portato alla rottura!

    Sta il fatto che a metà Giugno è stata annunciata la disponibilità di OpenOffice.org 2.2.1 e dopo 2 mesi di ritardo ecco uscire NeoOffice 2.2.1, in ritardo poiché basato sui rilasci del primo.

    È vero, esce l’aggiornamento con un po’ di ritardo, è vero, appesantisce un po’ di più il sistema operativo, ma per molti NeoOffice sta diventando la vera ed unica alternativa totalmente opensource a OO.o, e non dimentichiamo che è un software nativo per Mac, quindi facile installazione, ottima integrazione con l’interfaccia OS X, stessi font, drag&drop ecc…

    “La ragione principale per cui rimaniamo separati è che lo si fa per sviluppare, rilasciare e dare supporto ad una office suite nativa per Mac OS X in molto meno tempo e con molto meno denaro rispetto a lavorare all’interno del progetto OpenOffice.org”

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Litigare a volte fa bene inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Simona dice:

      OneOffice per mac è davvero, davvero, davvero molto molto molto lento!!!
      E’ pesantissimo… secondo me è impossibile lavorarci con un mac datato

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *