• ioFatturo, come creare fatture online gratis

    lanciocarta.jpg
    Nonostante i notevoli vantaggi della dematerializzazione dei documenti, tra i quali il risparmio di spazio e budget assicurato, le aziende risultano ancora restie ad abbandonare la gestione documentale tradizionale, ovvero cartacea.

    Per venire incontro alle imprese nella migrazione da fatture cartacee a fatturazione elettronica, molte le soluzioni digitali disponibili sul mercato, tra le quali anche ioFatturo.

    Si tratta di un’applicazione web 2.0 che si rivolge a piccole imprese, artigiani, professionisti (con/senza ritenuta), consulenti e studi, permettendo la creazione, la stampa in Pdf e l’archiviazione delle fatture direttamente online e del tutto gratuitamente.


    Pensato essenzialmente per coloro che hanno una media di cento/duecento fatture l’anno, ioFatturo consente di creare fatture, note di credito, fatture accompagnatorie (con numerazione manuale oppure automatica) e pre-fatture(da convertire in fattura successivamente), in maniera molto semplice, grazie alla procedura guidata.

    Tre le principali operazioni:

    • procedura guidata per il setup iniziale;
    • procedura guidata per la creazione della fattura;
    • gestione degli archivi.

    Tra le funzionalità  presenti dunque la possibilità , una volta conclusa la procedura guidata per la creazione della fattura, di stampare in formato pdf la fattura,salvarla in archivio o mandarla per email al cliente; personalizzare l’intestazione della fatture con il proprio logo aziendale; allegare documenti alle fatture dei clienti; integrare la Gestione Magazzino con le fatture.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su ioFatturo, come creare fatture online gratis inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Damiano dice:

      Le anagrafiche restano sui loro server, chi mi assicura che un servizio gratuito non scompaia da un giorno con l’altro?

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *