• Windows Mobile: come gestire i database?

    Database mobiliCome tutti sanno, fra gli strumenti di uso più comune all’interno delle aziende, i database sono forse quelli con cui le compagnie hanno più a che fare.

    La loro diffusione è tale che poter gestire questi archivi anche in mobilità  può diventare molto utile (se non una necessità ), specie per consultare e raccogliere dati durante presentazioni, riunioni e rassegne di vario genere.

    Concentrandoci su palmari e smartphone operanti con Windows Mobile, uno degli aspetti che più mi lasciano perplesso è la mancanza di un’applicazione di sistema dedicata alla gestione di database.

    È quindi necessario affidarsi a software di terze parti per colmare tale vuoto, ricercando soluzioni che siano compatibili con archivi di piccole e medie dimensioni, eventualmente progettati con MS Access, oltre a quelli più consistenti realizzati direttamente con il linguaggio principe SQL.

    Eseguendo una ricerca approfondita, è possibile reperire varie applicazioni in grado di fornire valide risposte alle esigenze aziendali, sia quelle più semplici che le più articolate.

    Iniziamo prendendo in rassegna abcDB, proposta che ci arriva dalla software house PocketSOFT.ca. Il programma è disponibile nelle versioni Lite, Professional, Pro-Plus e Enterprise, strizzando dunque l’occhio alle imprese.

    Le versioni 2007 sono state completamente ridisegnate per migliorarne le prestazioni e potenziarne le funzionalità , sempre nel rispetto di una buona semplicità  d’utilizzo.

    Schermata tratta da abcDBQual’è la sua peculiarità  principale? È quella di creare, gestire e modificare archivi direttamente sul dispositivo mobile, che possano poi essere sincronizzati con Microsoft Access e SQL Server.

    L’approccio è di tipo visuale e l’utente può personalizzare la griglia di riferimento per rendere più facile la creazione degli oggetti. Query, tabelle e form possono essere aperti simultaneamente e sono disponibili comandi multipli per far interagire la propria applicazione direttamente con il registro di sistema.

    I pulsanti di controllo sono personalizzabili con diversi colori disponibili sia per il primo piano che per lo sfondo, migliorandone la leggibilità . Vi è un pieno supporto di immagini nei principali formati JPG, GIF, e BMP, per generare archivi di articoli descritti anche attraverso immagini, disegni e foto.

    Gli utenti più avanzati possono poi contare su un menu DEBUG per facilitare l’individuazione di eventuali errori commessi durante la definizione del codice, attraverso un’approfondita analisi riga per riga.

    Chi preferisse evitare lo sviluppo diretto sul palmare può utilizzare un ambiente di sviluppo integrato su PC, rendendo in questo modo abcDB ulteriormente flessibile. È disponibile anche un modulo desktop di sincronizzazione per aggiornare e mantenere allineati gli archivi tra computer e dispositivo Windows Mobile.

    Documentazione e supporto rappresentano un aspetto importante per questo genere di applicazioni. L’ampio manuale mi pare ben strutturato e affronta gli argomenti in modo progressivo per aiutare i meno esperti. E’ inoltre disponibile una nutrita sezione di supporto contenente anche diversi esempi di codice.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Windows Mobile: come gestire i database? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *