• Dal Marketing al Societing

    Dal Marketing al SocietingIl marketing, strumento con cui l’impresa si relaziona al mercato per interpretarne la domanda e offrire prodotti e servizi in sintonia con i bisogni e i desideri dei consumatori, sta cambiando pelle.

    Giampolo Fabris, noto sociologo dei consumi, nel suo recente Societing. Il marketing nella società  postmoderna ha analizzato il mutamento in atto nella disciplina, proponendo come soluzione il Societing, un nuovo modo di pensare il Marketing.

    Secondo al tesi portata avanti, il Marketing opera oggi in una società  postmoderna, che vive radicali mutamenti dei rapporti dell’individuo con le imprese e i mercati, un cambiamento all’insegna della discontinuità  con modelli sociali e stili di vita consolidati.

    A partire dal ruolo del consumatore nei confronti delle imprese o di altre organizzazioni che operano nel tessuto sociale – non più soggetto subalterno e “manipolabile” dai poteri persuasivi della pubblicità  – Fabris parla della figura del “consummattore“. Un individuo più istruito e informato, autonomo nelle scelte di consumo e meno influenzabile dalle strategie di marketing e comunicazione delle imprese.

    Come può allora il sistema delle imprese non perdere la fiducia nei suoi clienti? Lasciando potere al consumatore, prendendo coscienza che un condizionamento artefatto e non rispondente alle nuove capacità  di discernimento del consumatore, genererebbe un effetto boomerang, dannoso per il mantenimento della sua fiducia.

    Per mantenere e aumentare i propri margini di profitto l’impresa deve imparare ad ascoltare il consumatore, nella prospettiva di una collaborazione costruttiva utile al raggiungimento dei reciproci obiettivi di vendita e acquisto.
    Sembra essere questa la nuova strada da percorrere per creare modelli di business innovativi, efficaci per soddisfare entrambi gli attori del mercato.

    L’impresa postmoderna non può disinteressarsi delle conseguenze sociali dei prodotti che mette in circolo, delle nuove responsabilità  etiche della marca/impresa, in mercati fatti di conversazioni oltre che transazioni, dove lo scambio travalica la tradizionale dimensione materiale attribuita alla merce.

    Ma per realizzare questo modello di mercato il Marketing dovrebbe trasformarsi in societing: ciò è possibile a condizione che si verifichi un incontro fra imprese e clienti più autentico, orientato all´ascolto e al servizio.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Dal Marketing al Societing inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Marco Tinchelli dice:

      leggo con piacere questo articolo dove si mette in evidenza”l’ascoltare il consumatore”. L’uomo come consumatore al centro del business.
      E’ la teosria che sta alla base della necessità  di implementare strategie di marketing orientate all’uomo e per supportare questo orientamento è necessario che le imprese implementino un sistema di Customer Relationship Manager, che non è soltanto un prodotto informatico ma una vera e propria strategia di business a supporto del business. Il prodotto, qualunque esso sia, deve supportare la nuova strategia di marketing.
      Marco Tinchelli
      Business Consultant

    2. Alberto Panicucci dice:

      Decisamente un tema stimolante.
      Mi vien da chiedere quanto nella generalita’ dei casi (meglio, delle imprese e dei prodotti su mercato) questi principi siano applicati oggi e applicabili domani. Resta il fatto che e’ un contributo che indica una “nuova” strada… e l’esperienza della rete conferma che in effetti le cose possono cambiare. Non e’ detto che sia la strategia migliore per tutti i settori, ma anche solo tentare di realizzare una maggiore interazione clienti-imprese -ove possibile o nei limiti del possibile e dell’economicamente conveniente- e’ positivo.

      Alberto Panicucci

    3. Andrea dice:

      Credo che il campo naturale di applicazione del Societing sia quello dell’impresa piccola. Artigiana, commerciale, di professionisti purchè piccola. E anche dei disoccupati, visto che il lavoro nessuno me lo dà , me lo faxccio io. Il Societing è più alla portata del marketing. Passione, ci vuole.

      Questo perchè chi decide, nell’ l’impresa piccola, è più vicino alla gente, alla società , che non nella grande impresa, dove invece è conosciuto tutto ma solo attraverso le ricerche, raramente per conoscenza diretta.

      E’ una riflessione che m’intriga

    4. Fabrizio Scatena dice:

      Caro Andrea,

      penso che tu meglio di ogni altro abbia capito l’importanza del societing come nuovo approccio al marketing.

      Bisogna sperimentare la sua applicabilità  sul campo per un business etico e più umanizzato, poi magari andarloa a raccontare a Fabris.

      Ti invito a riprendere il discorso più avanti, magari dopo la buona riuscita dei tuoi progetti di formazione alle Pmi romane.

    5. Andrea dice:

      Molto volentieri, il discorso sul Societing, sul green marketing, sulla sostenibilità  mi attira fortemente.

      Credo molto nella riuscita dei Corsi di Marketing per le PMI romane. Vediamo come andrà .
      subito dopo riprenderemo il discorso.

      Felice ottobre

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *