• Richiedere assistenza tecnica in ufficio: consigli utili

    Richiedere assistenza tecnica in ufficio: consigli utiliIn azienda, è esperienza comune richiedere assistenza per problemi alla infrastruttura informatica, oppure riferibili ai software utilizzati per svolgere determinate operazioni. In molti casi, però, la richiesta non è formulata nel modo più adeguato, rendendo più difficile l’immediata risoluzione del problema.

    Come porsi di fronte ad un problema, per poter raccogliere i dati da inoltrare all’assistenza, al fine di ottenere una pronta e risolutiva risposta?

    Fondamentale è prendere nota dei messaggio di errore che compaiono. Una richiesta di aiuto generica, non agevola l’iter di risoluzione della problematica.

    I messaggi che compaiono, contengono fondamentali informazioni, preziose per chi deve trovare una soluzione al problema verificatosi.


    Quando appare il messaggio, si può procedere ad effettuare, se possibile, un printscreen, cioè a fare una “fotografia” di quanto appare sul monitor.

    Per fare ciò è sufficiente premere il tasto “stamp” della tastiera, aprire un programma di video scrittura, quale ad esempio OpenOffice, e incollare l’immagine catturata, all’interno di un nuovo documento. Questo file potrà  essere inviato all’assistenza.

    Risulta utile, delineare in modo chiaro la casistica che ha generato l’errore. Per fare questo si può provare a riprodurre la situazione che ha generato l’errore.

    Se per esempio il problema è relativo ad un software gestionale, installato su vari pc presenti in azienda, è necessario verificare se il problema si presenta solamente su un pc oppure su tutti quanti.

    Un minimo di collaborazione può dunque abbreviare in modo sostanziale i tempi di risoluzione dei problemi.

    Richieste di aiuto generiche rendono invece molto difficile il lavoro di chi presta assistenza, allungando perciò notevolmente i tempi di risoluzione delle problematiche.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Richiedere assistenza tecnica in ufficio: consigli utili inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. stefano dice:

      sogno o sono desto?

      alcuni miei clienti mi chiedo ancora cos’è windows Xp…
      vi lascio immaginare il resto!

    2. Anch’io ho avuto clienti con cultura informatica pari a “zero” che sono però stati abituati un po’ alla volta ad avere confidenza con gli strumenti informatici.
      A volte al consulente informatico manca la pazienza ed a volte pure la capacità  di rendere comprensibili le funzionalità  della struttura informatica.

      Nessuno “nasce imparato” e nessuno, se adeguatamente formato, continua a vivere da ignorante.

    3. Luca Fortuna dice:

      Spesso l’utente che ha un problema ha un atteggiamento sulla difensiva, teme cioè di essere lui la causa dell’errore: ha quasi paura di essere rimproverato dal tecnico! :)

      Una volta che riusciamo a fargli capire che ci serve il suo aiuto (i dettagli dell’errore) per risolvere più velocemente il problema di solito è più collaborativo.

      Almeno questa è la mia esperienza.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *