• Cartella esattoriale notificata via posta: come fare ricorso

    Cartella esattoriale notificata via posta: come fare ricorsoImpugnazione della cartella esattoriale: come confermato dalla Commissione Tributaria (Provinciale di Lecce e Regionale di Milano), la notifica per posta della cartella esattoriale è inesistente: Equitalia ha piuttosto il dovere di notificare le cartelle tramite intermediari o soggetti individuati dalla legge, ragion per cui le cartelle notificate in maniera irregolare non si devono pagare.

    Chi avesse pagato una cartella notificata a mezzo posta poco può ormai fare, ma chi invece avesse ricevuto la famigerata lettera di Equitalia può ancora presentare ricorso.
    Come? In diversi modi a seconda dei casi. Per le sanzioni amministrative, anche rivolgendosi al Giudice di Pace competente per la zona territoriale in cui si è ricevuta la notifica.

    Importante sottolineare che le cartelle notificate a mezzo posta non sono nulle ma addirittura inesistenti, in quanto prive dei requisiti fondamentali per rendere la comunicazione una vera e propria cartella esattoriale ad effetti di legge.
    Non un vizio di forma (che comprometterebbe la cartella ma potrebbe in certi limiti mantenerla valevole), dunque, ma un presupposto di inesistenza, che ha valore sempre e pertanto non richiede di rispettare i classici 30 giorni di tempo per fare ricorso.

    Certo, c’è anche da dire che una sentenza del giudice tributario come quelle sopra citate dovrebbe trovare parere favorevole di quello di pace cui si si rivolge, ma non è un fatto scontato.

    Ricordiamo che la cartella esattoriale è impugnabile anche in casi differenti dalla “inesistenza”: come già  detto, i vizi di forma o le irregolarità  possono essere tante: oltre alla irregolare notifica del verbale, per esempio, si può fare ricorso anche se la cartella si riferisce (in caso di multa) a un verbale notificato più di 5 anni prima, oppure se si può dimostrare di aver già  pagato o che l’intestatario della trasgressione è deceduto o non è più in possesso del veicolo al momento della commessa violazione (sempre in caso si multa).

    Leggi anche:

    Purtroppo, trovarsi in situazione di crisi economica non ha valore (come ad esempio per i prestiti e mutui bancari accesi presso le banche che aderiscono all’Avviso Comune per la Moratoria dei debiti delle Pmi e delle famiglie) ai fini di una richiesta di congelamento del debito.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Cartella esattoriale notificata via posta: come fare ricorso inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Gianluca dice:

      Scusate,
      ma l’informazione che avete appena dato e’ completamente sbagliata.
      Prima di tutto non e’ che la cartella e’ inesistente perche’ e’ stata notificata via posta: dipende da chi la notifica, ovvero l’ufficiale giudiziario, anche tramite l’ufficio postale, oppure un incaricato di equitalia.
      Secondo se e’ inesistente come voi sostenete, allora la persona non deve fare null?
      Del resto, scusate deve agire dal giudice di pace per fare cosa?
      Per opporsi ad una cartella inesistente?
      Se poi equitalia continua a fare l’esecuzione allora si chiedono i danni, ma dopo. Non prima.
      Questa e’ disinformazione. Cosi’ fate del male ai vostri lettori!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    2. Franco dice:

      Veramente è corretto, a me è capitato quindi avevo studiato la legge a riguardo (D.Lgs. n. 285/92, articolo 204 bis)!
      Per quanto riguarda le cartelle esattoriali per sanzioni amministrative, per esempio multe non pagate, anche la Polizia di Stato (http://poliziadistato.it/articolo/148-Come_fare_ricorso_alla_cartella_esattoriale) indica : “Il ricorso contro la cartella deve essere presentato al giudice di pace competente entro 30 giorni dalla sua notifica”.

    3. Gianluca dice:

      Non e’ assolutamente corretto.
      L’articolo parla di un’altra cosa.
      Di una cartella inesistente non nulla.

    4. Gianluca dice:

      Se e’ inesistente la notifica lo e’ anche la cartella e quindi non puoi fre opposizione perche’ non esiste la cartella. E’ sufficente informazi da un giudice di pace per saperlo

    5. Gianluca dice:

      Poi non e’ vero che le multe le opponi alla polizia.
      O lo fai dal giudice di pace o dal prefetto.
      in questo caso dal prefetto puoi spedire il tutto al prefetto o all’organo che ti ha elevato la multa. ma chi decide e’ sempre il prefetto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    6. Gianluca dice:

      E poi le multe soo una cosa e le cartelle esattoriali un’altra.

    7. Franco dice:

      Scusa Giancluca, ma qui nessuno ha mai parlato di fare ricorso alla Polizia! Se leggi bene quanto ho scritto, vedrai che ho citato la Polizia solo come fonte normativa (segui il mio link e leggi tu stesso): per fare ricorso contro cartelle esattoriali che riguardano sanzioni amministrative (come una vecchia multa non pagata per infrazione al Codice della Strada) ci si può rivolgere al Giudice di Pace. Normalmente (vizi di forma, ecc.) entro 30 giorni, mentre nel caso di cartelle inesistenti (come quelle a pezzo posta) si può fare ricorso sempre, senza vincoli di tempo.

    8. Gianluca dice:

      Scusami, ho letto male. Comunque ripeto che se la cartella e’ inesistente non c’e’ bisogno di fare ricorso. Se telefoni al giudice di pace questo diranno.

    9. giuseppe dice:

      salve a me eduitalia ha messo un ipoteca a mia insaputa, sull’uso vitalizio, che ho in un immobile, possono farlo?

    10. Roberto Grementieri dice:

      Purtroppo lo possono fare.

    11. giuseppe dice:

      w che ci fanno del mio uso vitalizio? nn è un bene vendibile

    12. giuseppe dice:

      ed oltretutto ,la notifica dell’ipoteca, equitalia ,la fatta x posta. è valida? oppure inestistente?

    13. Roberto Grementieri dice:

      Giuseppe le impedisco di disporre l’usufrutto. la cartella puo’ essere notificata via posta, se rispettati alcuni requisiti. Potra’ trovare nelle pagine del blog e di http://www.pmi.it molti articoli a riguardo.

    14. tommaso dice:

      salve a tutti sono tommaso da bari,volevo esporvi il mio problema,stamane ho ritirato dal postino una raccomandata da parte dell’equitalia.è una cartella esattoriale,dove mi invitano a pagare una somma di euro 5.450,00 per aver commesso una violazione dell’artt 1 e 2 LG. 507/99,ma io sono ignorante in materia,guadando bene la lettera,fanno rif.codice tributo 1B23 1B24,ma che sono?Negli estremi dell’atto c’è la sigla ASS,ma si riferiscono a assegni?se cosi’ fosse,io non ho emessi assegni del valore di 3.115 e 2.181 euro,tra l’altro emessi nel 2007,e il prefetto che me li contesta è di pescara,io ero a pescara nel 2002 e non nel 2007.sento odore di truffa,cosa mi consigliate di fare?a chi mi devo rivolgere?grazie a tutti

    15. tommaso dice:

      salve a tutti sono tommaso da bari,volevo esporvi il mio problema,stamane ho ritirato dal postino una raccomandata da parte dell’equitalia.è una cartella esattoriale,dove mi invitano a pagare una somma di euro 5.450,00 per aver commesso una violazione dell’artt 1 e 2 LG. 507/99,ma io sono ignorante in materia,guadando bene la lettera,fanno rif.codice tributo 1B23 1B24,ma che sono?Negli estremi dell’atto c’è la sigla ASS,ma si riferiscono a assegni?se cosi’ fosse,io non ho emessi assegni del valore di 3.115 e 2.181 euro,tra l’altro emessi nel 2007,e il prefetto che me li contesta è di pescara,io ero a pescara nel 2002 e non nel 2007.sento odore di truffa,cosa mi consigliate di fare?a chi mi devo rivolgere?

    16. Andrea dice:

      Salve, mi è arrivata una lettera per posta di Equitalia che mi dava tempo fino al 31 maggio 2011 di pagare una notifica che si trova nelle Poste della mia città  perchè a tutt’ora non sono andato a ritirarla. Secondo voi dà  la possibilità  a Equitalia di procedere con fermi amministrativi o altri sistemi di riscossione ?

      Grazie

    17. Enrico dice:

      Buongiorno, nell’eventualità  che si voglia presentare il ricorso bisogna fare una richiesta per la notifica considerata inesistente oppure fare un ricorso normale, ma specificando che il limite dei 30 giorni non è stato considerato in base alle 2 sentenze?
      Grazie.

    18. Giuseppe dice:

      A me è arrivata una cartella con le sanzioni amministrative e la mora per non aver pagato gli ultimi 5 anni l’immondizia. Cambiando casa, feci la mia denuncia, ma il comune non si è mai fatto vedere. Non ho mai ricevuto una bolletta da pagare, nè per posta, ne con il messo notificatore. Debbo pagare le sanzioni amministrative oltre l’immondizia? Sono andato al Comune e mi hanno risposto che debbo pagare. Perchè debbo pagare le sanzioni se mai nessuno s’è fatto vedere? Sanzioni a che cosa. Il comune sbagli e io debbo pagare le sanzioni?

    19. francesco dice:

      la domanda fondamentale è: come riconosco una cartella esattoriale notificata regolarmente, cioè da un soggetto indicato dalla legge quale idoneo alla notifica ?

    20. tommaso dice:

      salve devo dire ke io sto ricevendo in questi ultimi tempi intimazioni di pagamento da parte della soget per il pagamento di alcuni bolli auto nn pagati,la stessa soget fà  riferimento a cartelle notificatemi in varie date (oltretutto da controllare se rientrano nei tempi dovuti),volevo chiedere come posso (anke se come si dice le cartelle notificata per posta sono INESISTENTI)
      tutelarmi e stare sicuro affinkè SOGET, EQUITALIA siano impossibilitate a procedere?….ATTENDO VS RISPOSTA GRAZIE

    21. essaid dice:

      salve oggi il postino mi ha consegnato una cartella esattoriale da equitalia con raccomandata, per il mancato pagamento di due bollette di rifiuti di un mercato chi io lo frequento come spuntista(no ho il posto fisso) .chiedo se anche per il mio caso questa cartella e considerata inesistente?

    22. MAX KARJA dice:

      circa 2 mesi fa’ massimo, ho firmato mettendomi daccordo con iniquitalia, un rientro in 6 anni, ( 72 mesi ) a 250 euro mensili, la prima pero’ di 1000 euro, mi hanno ipotecato l’alloggio ( l’unico ) ancora con 10anni circa di mutuo, ora improvvisamente e’ mancata mia madre e non ho assolutamente le possibilita’ per pagare tutte ste’ cose, tant’e’ che non ho reddito ( certificato isee ) leggendo tutte le mie cartelle per un totale circa di 18,000 euro, ho notato ( a parte che sono tutte di 10 anni fino a 3 anni indietro, l’ipoteca e’ per 12,000 euro ed il 70/80% delle cartelle sono con ( notifica ( r ) )…. ora io come posso fare ?? non sono a torino fra l’altro e sono tutte contestatemi da torino, devo andare da un tributarista ?? e poi a torino ?? se solo dovessi andare da un giudice di pace l0′attesa minima e’ di 6/8 mesi… se non pagassi piu’ mi e’ stato detto che iniquitalia alla 2° cartella ” saltata ” mi chiede l’intera somma immediatamente di rientro, piu’ facendo valere i sequestri sull’alloggio !!! non vorrei ascoltare messaggi che mi possan solo peggiorare la mia situazione gia’ troppo critica cosi’ !?? grazie mille di e per tutto. p.s…. ho gia’ avuto grossi problemi con sti’ iniqui, ma seri davvero tanto da non potermi tanto muovere di ” CASA” per aver incitato tanta gente e ribellarsi tutti noi… ma gli italiani sono tanto ma tanto merdosi, e chiacchierano solamente ma ti tradiscono, la storia insegna questo, che l’italia ha sempre tradito tutto e tutti, sempre…..rinnovo i ringraziamenti !!!

    23. francesco dice:

      equitalia ha notificato a mia madre nel mio nuovo indirizzo di residenza cartelle esattoriali per multe e non so che altro dal 1996 al 2009 tutta roba caduta in prescrizione o da me non conosciuta, equitalia non accetta le spiegazioni addotte dalla mia mamma, e rimanda richiesta di pagamento che dai miei non viene capita, insomma io ero in carcere e manicomio dal 21 10 2004 e mai ho ricevuto ingiunzioni o raccomandate e quelle del 1996 e 1998 le avevo contestate dal giudice di pace di milano e 5 multe su 6 ho saputo dal giudice di pace adesso che sono state cancellate, chiedo ai miei di non pagare ma mio fratello che risulta mio tutore legale le ha pagate contro il mio volere che era quello di ricorrere in quanto le multe erano prescritte emai notificate . posso fare richiesta di risarcimento ad equitalia?

    24. Costantino Rover dice:

      Salve
      veramente l’articolo non spiega affatto COME fare ricorso.

      Nel caso di notifiche tributarie (peraltro causate da errori di commercialisti incapaci) come si deve fare?

      Qualcuno lo sa?

    25. Giancarlo dice:

      il 26 settembre u.s. ho trovato nella mia cassetta postale un avviso per ritirare una raccomandata, sono andato alla posta a ritirarla ed era un avviso di notifica di atto mediante deposito nella casa comunale, con timbro e firma Agente della Riscossione per la provincia di Roma. Sinceramente è la prima volta e non conoscevo questo iter. Volevo gentilmente chiedere:
      devo andare a ritirare la busta c/o il comune?
      è valida questa notifica o rientra in quelle nulle?
      in tal caso come devo fare ricorso ?
      grazie

    26. Roger dice:

      Ho scoperto come fare ricorso.
      Iscrivendomi alla AUA (http://www.aua.it) ho trovato chi si occupa di farlo dato che l’attività  di questa agenzia è incentrata al 99% su questo tipo di vertenze.

      La cartella di Equitalia può essere contestata per diverse ragioni. Le principali sono:

      1_ mancanza del nome di chi redige la pratica a Roma;
      2_ mancanza della firma del medesimo incaricato;
      3_ consegna tramite posta anzichè tramite ufficiale o messo comunale.

      Ognuna di queste specifiche determina la nullità , anzi l’inesistenza della pratica sempre che il Giudice non decida il contrario.
      Le sentenze comunque parlano chiaro ed andrebbero mantenute in ogni sede di giudizio.

      Equitalia dovrà  dimostrare la colpa (e non l’utente la propria innocenza) producendo i documenti in originale con tutte le parti compilate come sopra elencato.

      Abitualmente Equitalia non tiene gli originali, anche se dovrebbe farlo per almeno 5 anni, e ciò determina abitualmente la vittoria dei ricorsi.

    27. antonino dice:

      metto le imposte a risparmio energetico e dopo anni , per dimenticata trasmissione all’ENEA, mi arriva rigetto delle detrazioni usufruite, con rincari, sanzioni, sovrattasse. Vorrei ricorrere, perchè la vedo come una ingiustizia, l’errore , per ignoranza, l’ha fatta il fiscalista, il venditore, o io medesimo?

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *