• Messenger, VoIP, e-mail: quando il pettegolezzo d’ufficio viaggia in Rete

    Pettegole d'altri tempi: ma le cose sono davvero cambiate?C’è una cosa che mi è saltata subito all’occhio, leggendo il post di Paolo di qualche giorno fa: passano gli anni, si evolvono le tecnologie, ma le “cattive abitudini” umane non cambiano mai. Anzi.

    Al contrario, possiamo ammetterlo: proprio queste cattive abitudini, semmai, si adattano al progresso molto più velocemente di quanto siamo in grado di farlo noi coscientemente.

    Non mi stupisce quindi che, dai risultati del sondaggio – tutt’ora in corso, lo trovate anche in home page (a proposito, avete già  votato?) – sulle maggiori cause di conflitto fra colleghi, il pettegolezzo si trovi al secondo posto. Piuttosto mi meraviglio del fatto che non si trovi al primo.

    Da questo punto di vista, dopotutto, la tecnologia c’è venuta incontro in maniera molto efficace: non c’è modo migliore di sparlare di un proprio collega che farlo comodamente seduti alla propria postazione, dietro il monitor del computer.

    Nessuno vi potrà  mai beccare a parlottare con il/la vostro/a amico/a d’ufficio – perché il pettegolezzo è unisex – magari di fronte alla macchinetta del caffè. Molti meno rischi di esser colti di sorpresa nel bel mezzo di una conversazione inacidita sui difetti del vostro capo.

    Adesso è sufficiente un sistema di messaggistica istantanea, o le più tradizionali e-mail. Non ci si deve neppure spostare dal proprio pc, continuando a lavorare nei ritagli di tempo fra un pettegolezzo e l’altro. E nel caso si dovesse avvicinare qualcuno, basta un clic sulla X dell’applicativo e ogni indizio di chiacchiericcio svanisce.

    Comodo, no? Paradossalmente le nuove tecnologie rischiano così di aumentare le tensioni fra i colleghi, specie considerando come i mezzi di comunicazione telematica siano tipicamente forieri di fraintendimenti, errori di interpretazione, leggerezze.

    Col rischio però che una piccola battuta si possa trasformare in una vera e propria maldicenza, rendendo l’atmosfera in ufficio irrespirabile…

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Messenger, VoIP, e-mail: quando il pettegolezzo d’ufficio viaggia in Rete inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. sabri dice:

      Probabilmente un peggioramento del clima aziendale derivante dai pettegolezzi in rete è solo uno, anche se molto importante, degli innumerevoli inconvenienti che possono generarsi da una cattiva reputazione on-line per aziende e persone.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *