• Cartelle esattoriali notificate via posta: nuovo stop del Giudice tributario

    Cartelle esattoriali notificate via posta: nuovo stop del Giudice tributarioNovità  in materia di notifica via posta della cartella esattoriale, senza intermediazione di un agente notificatore: secondo la Commissione Tributaria Provinciale di Lecce (sent. n. 436/02/10) e della Commissione Tributaria Regionale di Milano (sent. n. 61/22/10) risulta addirittura inesistente la notifica della cartella inviata a mezzo posta direttamente dai dipendenti di Equitalia e senza l’ausilio dei soggetti puntualmente individuati dalla legge, ossia:

    a) gli Ufficiali della riscossione;
    b) gli Agenti della Polizia Municipale;
    c) Messi Comunali, previa convenzione tra Comune e Concessionario;
    d) altri soggetti abilitati dal Concessionario nelle forme previste dalla legge.

    D’altronde, secondo i giudici di Milano

    Lo scopo della notifica dell´atto ha natura sostanziale e non processuale e viene raggiunto solo con la materiale e regolare notifica dell´atto nel domicilio fiscale o reale del contribuente“.

    Viene dunqueritenuta sempre fondamentale la compilazione della relata di notifica da parte dell’agente notificatore, anche quando a mezzo posta, poiché è considerata fondamentale nell’ambito del procedimento di notificazione, sicché la sua mancanza non può essere ritenuta una mera irregolarità .

    La Commissione, infine, conclude rifiutando l’ipotesi del Concessionario di sanatoria dell’atto per raggiungimento dello scopo, in quanto si chiarisce che ciò non vale per gli atti giuridicamente inesistenti – come in questo caso – ma al massimo per quelli nulli.

    Alla luce di quanto illustrato, dunque, appare irrinunciabile per Equitalia il rispetto della seguente procedura per poter effettuare la notifica delle cartelle a mezzo posta: l´Ufficiale della riscossione riceve la cartella da Equitalia e compila la relata di notifica, indicando l´ufficio postale da cui parte l´atto e apponendo la propria firma; l´Agente postale consegna la cartella ai legittimi destinatari.

    Infine, ricordiamo che la Commissione Tributaria Regionale di Milano sent. ha ricordato che

    laddove la legge parla di notificazione di un atto, anche a mezzo posta, la legge stessa intende riferirsi ad una trasmissione dell´atto effettuata non direttamente, ma tramite l’intermediazione di un soggetto all’uopo specificatamente abilitato, che assume valore essenziale ai fini del riscontro o meno della fattispecie notificatoria, comportante l´essenzialità  della relata di notificazione“.

    Se vuoi aggiornamenti su Cartelle esattoriali notificate via posta: nuovo stop del Giudice tributario inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. walter santoro dice:

      Buongiorno, e non solo le cartelle esettoriali notificate a mezzo posta non sono valide c’è molto altro di arbitrio ed illegale che che Equitalia continua a perpetrare e nessuno prende provvedimento. Credo abbiano creato una associazione che volontariamente o non delinque.WalterSantoro

    2. MARCO dice:

      walter son d’accordo a Rimini han fatto strage con gli alberghi calcolando , per trovar piu’ presenze i grammi della pasta e i grammi del caffe’ a testa .
      Non e’ assurdo tutto questo? Furti legalizzati e tutti noi MUTIIII.
      che schifo di paese.

    3. walter santoro dice:

      Caro Marco, nonè ilPaese che faschifo, sono i “paesani” che sono dei pecoroni. Saluti, Walter.

    4. Pietro dice:

      Vorrei sapere se questa notizia sulle notifiche rende nulle alcune cartelle notificate x posta e solo x posta in passato.Oggi ho un pignoramento in corso di circa 15.000 da parte di Equitalia.Probabilmente avrò sbagliato, ma non ho avuto una dimora fissa per problemi evidenti di affitti cari, e costo della vita assurdi.Non vorrei pagare 1000 euri per multe di cento euri solo perchè questi investitori senza scrupoli su difficoltà  dei cittadini caricano interessi su interessi fino a distruggerti la vita.HAqnno vita facile soprattutto sui deboli, quelli che non riescono ad arrivare a fine mese.E quando prendono una multa o più multe da telecamere, per pagarle devono rinunciare a mangiare per arrivare a fine mese.Grazie

    5. walter santoro dice:

      caro Pietro, le motivazioni per impugnare le cartelle esattoriali sono tante e varie. Per darti una rispostaavrei bisogno di esaminarle.Se vuoi inviamele a mezzoe.mail.
      saluti Walter.

    6. Alessandra Gualtieri dice:

      Gentile signor Santoro, a nome della Redazione di PMI.it vorrei farle presente che, qualora volesse essere contattato via email dal signor Pietro, dovrebbe scrivere pubblicamente la sua email o autorizzarci a fornirgli il suo indirizzo di posta elettronica.

    7. walter santoro dice:

      Buongiorno, autorizzo la Redazione di PMI a fornire il mio indirizzo di posta elettronica. WalterSantoro

    8. Walter Apollonio dice:

      Si dovrebbe istituire uno sportello per poter comunicare i soprusi di questi “SFORZA del recupero crediti a buon mercato”, non penso che se si dovesse istituire non avrebbe clientela, io sarei il primo !!!!

    9. Mario dice:

      Buongiorno, in relazione all’argomento trattato nell’articolo “Cartelle Esattoriali” quantomai attuale, ripreso poi nei commenti,avrei bisogno in tempo breve per un problema personale di mettermi in contatto con il Sig. Walter Santoro per avere qualche delucidazione ed informazione su come agire a seguito di una Cartella pervenutami .
      Chiedo gentilmente alla redazione se è possibile avere l’indirizzo di posta elettronica del Sig.Santoro inviato su questa mia E-mail vista la precedente autorizzazione ,altrimenti non saprei come fare non avendo precedenti in questo ambito non sò come muovermi,Grazie

    10. walter santoro dice:

      autorizzo a divulgare la mia e-mail. Walter Santoro

    11. Andrea dice:

      Salve, mi è arrivata una lettera per posta di Equitalia che mi dava tempo fino al 31 maggio 2011 di pagare una notifica che si trova nelle Poste della mia città  perchè a tutt’ora non sono andato a ritirarla. Secondo voi dà  la possibilità  a Equitalia di procedere con fermi amministrativi o altri sistemi di riscossione ?

      Grazie

    12. Si, lo possono fare.

    13. walter apollonio dice:

      Buongiorno, continuo a leggere il blog…ma ancora non ho capito, magari sono di coccio, ma ste cartelle esattoriali consegnate tramite il postino o l’ufficio postale, sono o no regolari??
      Grazie

    14. Gianluigi Manca di Nissa dice:

      Se prima non ci si capiva molto (scrissi anni fa al sito del Presidente del Consiglio per chiedere chiarimenti sui termini di prescrizione senza ricevere alcuna risposta) non è che oggi si capisca di più, anzi……..
      Equitalia invia per posta la notifica, essa è inesistente ed occorre fare ricorso (?) se essa è inesistente non si dovrebbe fare alcun ricorso, almeno che l’aggettivo “inesistente” non abbia cambiato significato in questi ultimi anni; questo dovrebbe succedere anche per un atto cosidetto “nullo”.
      Equitalia può autorizzare qualcuno a notificare un atto, ma questo qualcuno chi è? Porta una divisa? Porta un tesserino di riconoscimento? Ha l’obbligo di qualificarsi? E’ il contribuente o qualche familiare convivente che deve farsi carico di appurare la qualifica del “messo”? Quali requisiti deve avere l’incaricato di Equitalia per poter esercitare il suo dovere di messo?
      Se non vengono chiariti e fatti opportunamente conoscere questi e molti altri aspetti il contribuente rischia di dover pagare molto di più in quanto si fida su diritti che magari non ha con buona pace di Equitalia, del ministro Tremonti e dei tanti evasori ignoti agli enti creditori e impositori

    15. Luigi dice:

      buongiorno a tutti,

      credo che gianluigi abbia centrato ilproblema, in effetti il sistema di gestione della riscossione dei crediti da parte di equitalia è quantomeno fumoso. In effetti non si conoscono ne le procedure ne i soggetti autorizzati alle notifiche. Inoltre aggiungerei, ma credete sia normale dare ad una società  privata, qual’è equitalia, il potere di effettuare verifiche su conti correnti, di fare verifiche di crediti presso eventuali clienti? e la famosa privacy dove è andata a finire??? Credo siano davvero molte le cose che si dovrebbero chiarire e definire.

    16. Luigi, permettimi, Equitalia non è privata, è di proprieta’, al 51 percento, dell’Agenzia delle Entrate ed il residuo dell’Inps. I poteri di investigazione che ha non sono dissimili a quelli che ha la P.A. ed in alcuni casi anche un privato. Per il resto posso concordare.

    17. walter santoro dice:

      Petizione
      credeteche equitalia sia una associazione a delinquere?
      rispondete si o no riportando il vostro nome.
      walter santoro

    18. Lara dice:

      Buongiorno, ho trovato nella cassetta della posta avvisi di ricevimento di raccomandate da parte dell’ equitalia per cartelle intestate a mia madre che non intende ritirare e tantomeno pagare.Secondo voi, essendo lei nullatenente, possono rivalersi su di me e mio fratello ?
      Grazie

    19. Equitalia come un qualsiasi debitore puo’ agire solo contro i beni del debitore

    20. Gianluigi Manca di Nissa dice:

      Esattamente il 10.06.2011 feci un commento sulla totale nebulosità  esistente a livello di notifica da parte di equitalia e delle varie sentenze dei diversi organismi della P.A. che lasciano il contribuente nella più totale ignoranza, frastornato e paradossalmente indebolito dalle stesse sentenze che dovrebbero in teoria difendere gli interessi del cittadino.
      A distanza di tre mesi dal mio commento avrei avuto il piacere di leggere un qualcosa da parte di qualcuno dotato della competenza ed autorevolezza che chiarisse a me ed ai tanti milioni di “abbonati” ad equitalia i dubbi espressi tre mesi fa.
      Ma è mai possibile che in un paese che si dovrebbe definire “civile” stiamo ancora a questo punto?
      Se avessi qualche anno di meno me ne sarei andato a vivere in un paese del terzo mondo almeno avrei avuto lo stimolo a cooperare per la creazione di una giustizia giusta, ex novo, non a cercare risposte via internet su cose fondamentali per la sopravvivenza, equitalia infatti non perdona!

    21. Gianluigi Manca di Nissa dice:

      Esattamente il 10.06.2011 feci un commento sulla totale nebulosità  esistente a livello di notifica da parte di equitalia e delle varie sentenze dei diversi organismi della P.A. che lasciano il contribuente nella più totale ignoranza, frastornato e paradossalmente indebolito dalle stesse sentenze che dovrebbero in teoria difendere gli interessi del cittadino.
      A distanza di tre mesi dal mio commento avrei avuto il piacere di leggere un qualcosa da parte di qualcuno dotato della competenza ed autorevolezza che chiarisse a me ed ai tanti milioni di “abbonati” ad equitalia i dubbi espressi tre mesi fa.
      Ma è mai possibile che in un paese che si dovrebbe definire “civile” stiamo ancora a questo punto?
      Se avessi avuto qualche anno di meno me ne sarei andato a vivere in un paese del terzo mondo almeno avrei avuto lo stimolo a cooperare per la creazione di una giustizia giusta, ex novo, non a cercare risposte via internet su cose fondamentali per la sopravvivenza, equitalia infatti non perdona!

    22. emanuela cuculi dice:

      salve vorrei l’indirizzo email del sig. santoro grazie

    23. tiziana dice:

      mi serve un cpnsiglio. cartella esattoriale notificata a mezzo posta nel marzo 2012 per multe mai contestate ma notificatemi nel 2007 posso impugnarla? la notifica mi è stat fatta al mio indirizzo ma sono state ritirate da mia sorella che non era residente presso di me.Grazie

    24. said yaakoubd dice:

      salve,e possibile avere l’indirizzo e mail del signor santoro..visto che anch’io ho un problema con equitalia ma non intendo pagare nulla ai rompi c..
      andaseni a rompere ai politici…

    25. said yaakoubd dice:

      salve,potrai arrivere la mail del sig santoro
      grazie

    26. rosa dice:

      vorrei conoscere l’indirizzo e mail del sig. Santoro E’ poaaibile grazie E? importamte. GRAZIE

    27. WalterSantoro dice:

      X di Rosa
      Ciao sono Walter Santoro se vuoi scrivermi ecco l’indirizzo:
      santoro@credital.it
      Saluti

    28. mauro dice:

      nel 2010 ho ricevuto un controllo dalla guardia di finanza per una dichiarazione dei redditi del 2008 che il mio rag.nn ha effettuato.per la guardia di finanza c’era comunque da pagare una multa di circa 8500 euro.nei mesi successivi aspettavo da parte dell’agenzia dell’entrate una comunicazione per la discussione della mia posizione.nel maggio del 2011 mi vedo arrivare una cartella della gerit dove dovevo pagare circa 40000 euro con l’accusa di nn essermi presentato alla convocazione per la discussione della mia posizione.convocazione che nn ho mai ricevuto,ma sulla cartella si evidenziava che il 31 12 2010 mi era stata notificata.i girni successivi mi recavo all’aqgenzia delle entrate i quali mi dicevano che purtroppo nn essendomi presentato ero un evasore fiscale e quindi la somma da me “forse” dovuta che era comunque da verificare, anche li ci sarebbe da discutere,lievitava a 40000 euro!!!i funzionari mi presentavano una cartolina di ritorno di una raccamandata intestata a me ma in bianco senza la firma di nessuno!!!ma a chi l’avete consegnata a me nn di certo!!!mi sentivo rispondere questo e quello che dice lei!!!per noi e notificata…a oggi tramite il mio avvocato ho fatto ricorso sulla nullita della notifica in quanto mai avvenuta o comunque avvenuta in maniera anomala….che roba…

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *