• Mediazione online: strumento innovativo per PMI

    mediazione on-lineL’obbligo della mediazione (nelle controversie di lavoro, con le assicurazioni, nei condomini) può essere reso più semplice ricorrendo a piattaforme mutuate dall’e-learning.
    La mediazione online, infatti, evita la contemporanea presenza delle parti e del mediatore, favorendo la realizzazione di mediazioni in remoto senza spostamento fisico degli attori coinvolti.

    I vantaggi immediati della mediazione online sono legati all’incontro virtuale tra il mediatore, che si posizionerà  al centro delle parti coinvolte, ed eventualmente gli avvocati delle parti.

    Mediazione On-line di Teleskill, ad esempio, è un sistema di mediazione virtuale in linea con il sistema normativo italiano. Progettato sulle base delle norme tecniche emesse dal ministero di Giustizia, gode di legittimità  giuridica e consente di completare il processo di mediazione con l´eventuale apposizione di firma digitale da parte dei contendenti al verbale di mediazione proposto.

    Questo sistema di mediazione permette di attenuare un problema fortemente sentito dai cittadini e dagli imprenditori: il 65% delle mediazione non viene portata a termine a causa dell’assenza delle parti.

    Proviamo solo a immaginare l’impatto positivo della mediazione online, per la risoluzione delle cause legali di lavoro presenti nelle PMI.

    I risparmi di tempo e costi, ma soprattutto la risoluzione reale dei conflitti, verrebbero gestiti con maggiore efficacia da tutti gli attori coinvolti nella controversia.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Mediazione online: strumento innovativo per PMI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Vittorio Volpe dice:

      E’ una ottima opportunità  oferta ai cittadini che hanno bisogno di certezze e di tempi brevi, prima ancora che di una giustizia piena. A mio avviso, l’uomo comune accetta più facilmente di rinunciare ad una parte delle sue pretese di giustizia, se quest’ultima arriva in tempi accettabili; ed in questa direzione la mediazione è la via principale, basta fare in modo che ci sia sulla mediazione l’informazione che oggi manca quasi completamente.

    2. Vittorio hai ragione; ad oggi è importante far conoscere ai cittadini le opportunità  di gestire determinati servizi (pagamenti, mediazioni, iscrizioni ecc.) con gli strumenti del web. Quindi se puoi favorisci il passaparola.
      Ti ringrazio per il commento.

    3. Sono d’accordo con il commento di Vittorio: spesso e volentieri ciò che domina è una carenza di informazioni e di conoscenze sull’istituto: anche questa nuova pratica on line dovrebbe essere a mio parere al massimo pubblicizzata per permettere che venga utilizzata al meglio e che dunque si possano conseguire i tanto declamati tagli dei costi esosi legati alle lunghe procedure giuridiche.

    4. Voi avete qualche idea in particolare per favorire la diffusione di queste soluzioni on-line?

    5. buongiorno a tutti, io posso segnalare il gruppo linkedin Mediazione On Line. è molto attivo e offre sempre spunti interessanti (e autorevoli) sulla Mediazione a distanza. io credo fermamente nella mediazione e nella conciliazione come simbolo di una società  più oartecipativa e meno conflittuale.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *