• Quarto Conto Energia: tavola rotonda su incentivi al Fotovoltaico

    Quarto Conto Energia: tavola rotonda su incentivi al FotovoltaicoUna tavola rotonda per fare il punto sul Fotovoltaico in Italia alla luce del Decreto Rinnovabili, della mozione approvata sul Quarto Conto Energia e dell’incontro dello scorso 18 marzo tra operatori e Ministeri Sviluppo Economico, Ambiente e Politiche Agricole. La organizza il prossimo 25 marzo l’ANIE/GIFI (Fiera di Parma – Baganzola).

    Come si legge sul programma della Tavola Rotonda “Situazione attuale del mercato fotovoltaico alla luce dell’approvazione del Decreto sulle Rinnovabili”, l’incontro è rivolto a imprenditori industriali (non necessariamente del settore FV) e installatori, per offrire informazioni aggiornate sull’evoluzione del settore dal punto di vista istituzionale, finanziario, della produzione di moduli ed EPC contractor.

    La proposta GIFI è facilmente riassumibile:

    1. garanzia dei diritti acquisiti;
    2. eliminazione dei limite annuale di potenza incentivabile previsto dal Dlgs sulle Rinnovabili;
    3. creazione di un sistema virtuoso per gli incentivi, in grado cioè di assicurare stabilità  al settore del Fotovoltaico.

    Dopo l’incontro con il Ministro Romani, si comincia a ipotizzare l’arrivo del decreto attuativo sul Quarto Conto Energia già  entro 10 giorni, con una sostanziale conservazione degli incentivi per gli investimenti già  fatti, almeno per il 2011.

    Si fa strada, dunque, l’ipotesi di Confindustria: riduzione degli incentivi a partire dal 2012, con gradualità , per arrivare ad un nuovo regime “ridotto” non prima del 2016.

    ______________________

    ARTICOLI CORRELATI

    ______________________

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Quarto Conto Energia: tavola rotonda su incentivi al Fotovoltaico inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *