• Truffa online: "sono l'avvocato di Mubarak!"

    spam2

    Se vi dovesse arrivare una mail dall’avvocato di Mubarak, che magari vi chiede anche dei soldi, tenete gli occhi aperti: non è che l’ennesima frode online. Come segnalato da Symantec, sono state rilevate richieste fraudolente del tipo 419 scam con la fantomatica motivazione si sbloccare i fondi congelati di Hosni Mubarak: i messaggi phishing, in lingua tedesca, erano “firmate” dai sedicenti legali di Mubarak. L’incentivo era una ricompensa economica.

    Non è certo la prima volta che i grandi eventi politici o le tragedie scatenino l’inventiva dei truffatori online. Lo stesso era successo, ad esempio, per il terremoto di Haiti.

    Si resta indignati di fronte al tentativo di sfruttare guerre e cataclismi per motivi fraudolenti; d’altra parte, però, bisogna essere davvero ingenui per credere che l’avvocato di Mubarak cerchi proprio noi per sbloccare il conto in banca da 2,5 milioni dell’ex presidente egiziano!

    Certamente il fatto che vengano ancora usati trucchi così semplici è un segno evidente dell’immaturità media degli utenti Internet. La regola del non fidarsi mai degli sconosciuti vale anche nel mondo telematico. Anzi, dato il rischio di botnet, anche sugli “amici”, soprattutto se non danno prova di grande diligenza informatica, non bisognerebbe fare troppo affidamento: chissà che non siano degli zombie?

    Se vuoi aggiornamenti su Truffa online: "sono l'avvocato di Mubarak!" inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Damiano dice:

      Noi siamo più avanti. Abbiamo la Nipote!

    2. lordmax dice:

      Ma è la più classica delle frodi detta “alla nigeriana”.
      Non posso credere che ci sia ancora qualcuno che ci casca.

    3. Yukari dice:

      è curioso pensare che le “nipoti” e gli avvocati di Mubarak siano sulla bocca di mezza Europa… ad ogni modo era più credibile quella della casella mail che chieda la verifica dei dati. (e me ne arrivano a decine). ^*^

    4. maria dice:

      Cose da pazzi! Ma è incredibile che, con tutto quello che si dice sulle frodi su internet, qualcuno ci casca.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *