• Fondi pensione: trasferimento, portabilità  e riscatto

    PensionePer assicurare più elevati livelli di copertura previdenziale, i lavoratori possono liberamente e volontariamente versare i contributi su un fondo per la pensione integrativa.
    Nel periodo di adesione al fondo, tuttavia, possono verificarsi eventi nella vita dell´iscritto che si riflettono sulla permanenza del fondo stesso. Stiamo parlando di trasferimento della forma pensionistica, della portabilità  della posizione e, in casi particolari, del riscatto totale o parziale.

    L´iscritto può trasferire la propria posizione individuale ad un altro fondo pensione. Ciò può avvenire nel caso di cessazione d´azienda, trasformazione dell´azienda ovvero accorpamenti, fusioni o incorporazioni in un´altra impresa, liquidazione del fondo per squilibri finanziari oppure nel caso in cui il lavoratore ritenga insoddisfacenti le performance realizzate dal fondo stesso, i servizi offerti o i costi di gestione.

    Dal punto di vista della portabilità  occorre evidenziare che la permanenza minima in una forma complementare è pari a due anni.

    Il riscatto parziale può avvenire, nel limite massimo del 50% dell´intera posizione maturata, nei casi di cessazione dell´attività  lavorativa che comporti la mancata occupazione dell´iscritto per un periodo di tempo non inferiore a 12 mesi e non superiore a 48 mesi o nei casi in cui il datore di lavoro ricorra a procedure di mobilità  o cassa integrazione ordinaria o straordinaria.

    Il riscatto totale, invece, avviene nei casi di invalidità  permanente che comporti la riduzione della capacità  lavorativa a meno di un terzo o a seguito di cessazione dell´attività  lavorativa che comporti la mancata occupazione dell´iscritto per un periodo di tempo superiore a 48 mesi.

    Nel caso di morte dell’iscritto al fondo prima della maturazione del diritto alla prestazione pensionistica, il riscatto dell´intera posizione individuale è consentito a favore degli eredi o dei diversi beneficiari designati dal dante causa. In mancanza di tali soggetti designati, la posizione rimane acquisita alla forma pensionistica.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Fondi pensione: trasferimento, portabilità  e riscatto inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *