• Il baratto tra aziende…modello sostenibile?

    BarattoL’arte del baratto, ovvero lo scambio di prodotti e servizi, è stata la prima forma storica di commercio, prima che gli scambi monetari livellassero su un criterio di valutazione standardizzato il valore di un determinato bene.
    I tempi si sono evoluti, fino ad arrivare alla odierna era digitale in cui tutto passa per Internet. Eppure proprio in un’epoca così tecnologica, il baratto sembra essere tornato in voga, approdando sul mezzo elettronico.

    Infatti, dopo essersi diffusa in Spagna – dove è nata nel 2001 – e poi in un altra ventina di Paesi, la piattaforma online totalmente dedicata al baratto impresariale è di recente arrivata anche in Italia, permettendo alle imprese di effettuare compravendite di beni e servizi senza denaro.

    In pratica, attraverso il sito Incambiodi, imprese e liberi professionisti vengono messi in contatto, consentendo loro di effettuare interscambi di prodotti e servizi sotto forma di baratto. Gli accordi della compravendita seguono quindi le caratteristiche tradizionali, ad eccezione della modalità  di pagamento per cui non è richiesta una mediazione monetaria.

    Chi è interessato a vendere propri prodotti o servizi li offre in cambio di quelli proposti dall’acquirente. Per il momento, le imprese italiane iscritte al sito Incambiodi sono oltre cinquecento, contro le cinquantamila della Spagna. Il tutto, per un totale di oltre 140.000 imprese iscritte in tutto il mondo e 1.900.000 contatti di interscambio avviati in sette anni per una media di 5000 aziende iscritte ogni mese.

    Una volta registrati, Incambiodi offre una serie di servizi gratuiti, che permetteranno agli utenti di entrare in contatto con migliaia di realtà , dei più diversi settori professionali.

    È possibile creare una scheda d´impresa, nella quale inserire una descrizione della propria attività , le foto dei prodotti o servizi, articoli che parlano dell’azienda e delle preferenze per l´interscambio.

    Il sito mette anche a disposizione un servizio di informazioni sulle news del sito, le nuove aziende iscritte, quelle più attive e le più affidabili ed esempi di baratti famosi nel mondo.

    Tra i vantaggi, oltre al poter ottenere materiali per ufficio, viaggi, regali per la propria impresa, pubblicità  o servizi di consulenza senza spendere denaro liquido, acquistando a prezzi di produzione e non di vendita al pubblico, la possibilità  di acquisire nuovi clienti e consolidare rapporti già  avviati facendo girare il proprio nome e di ridurre gli stock in eccesso.

    Inoltre, il baratto rappresenta una forma semplice e pratica per incrementare la produttività  della propria azienda, mantenendo attivi gli investimenti, anche nei periodi di recessione.

    Attraverso la piattaforma di interscambio impresariale Made in Italy è possibile pubblicizzare la propria azienda, anche attraverso il bollettino quindicinale, facendone richiesta attraverso l´apposito modulo, o chiamando il numero 0034 93 504 56 24.

    Sul blog di Incambiodi si possono leggere infine alcune testimonianze da parte di utenti di tutto il mondo.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Il baratto tra aziende…modello sostenibile? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. lucia dice:

      anche su zerorelativo ho visto qualcuno di questi annunci di baratto che sia veramente il futuro?

    2. Giovanna dice:

      Speriamo sia realmente uno strumento adatto alle aziende. L’unica cosa che posso dire, avendo visto un pò il portale, è che si differenzia dagli altri siti di baratto tra privati, perchè è strettamente funzionale alle aziende.

    3. alessandro dice:

      Ma c’ anche BARATTO B2B® che favorisce lo scambio di beni e servizi tra aziende che vogliono fare permute senza compensazione in denaro (www.barattob2b.com). Si chiama corporate barter ed è uno degli strumenti più efficaci per le aziende in periodo di recessione.

      Costola di una società  operativa dal 1987 nel seguire lo sviluppo delle imprese, BARATTO B2B® opera creando le condizioni idonee per incrociare le esigenze delle aziende che aderiscono al suo sistema, a partire dai capitoli di spesa più comuni:
      • Trasporti e logistica
      • Assicurazioni
      • Cataloghi, articoli cartografici etc.
      • Formazione aziendale e lavoro interinale
      • Imballaggi
      • Impianti elettrici industriali
      • Media, comunicazione e pubblicità 
      • Mesa aziendale
      • Mobili e forniture per uffici
      • PC, hardware e software, reti di comunicazione
      • Pulizie
      • Ricerche di mercato
      • Scaffalature industriali
      • Stand mostre e fiere, materiale promozionale
      • Telefonia e altri servizi, leasing e noleggi auto
      • Viaggi e soggiorni
      BARATTO B2B® soddisfa le esigenze delle imprese che in un momento di crisi generale come quello attuale vogliono utilizzare anche il barter per restare competitive e conseguire benefici particolarmente preziosi come: migliorare il cash flow, ottimizzare i prezzi, diminuire le giacenze di magazzino, non intaccare la liquidità  aziendale, contenere l´esposizione bancaria, ampliare il portafoglio clienti o fornitori.

    4. enrico dice:

      sono un produttore di liquori, qualunque azienda sarebbe disposta ad un interscambio? o soltanto il settore alimentare?
      ma soprattutto come funziona fiscalmente? è una vendita a tutti gli effetti?
      grazie

    5. Nel network BexB le imprese barattano grazie alla moneta complementare EuroBexB.. ma non solo. Il network è gestito da professionisti in grado di incrociare continuamente domanda e offerta garantendo un elevato risparmio sugli acquisti e un elevato incremento di fatturato grazie alla veloce circolazione di beni e servizi.

      http://www.informazione.it/c/A0E811B5-425E-4108-9D30-CEDACD5A1998/Baratto-tra-imprese-nel-network-BexB-gli-imprenditori-sviluppano-il-proprio-business-grazie-alla-moneta-complementare-EuroBexB

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *