• Downadup continua ad infettare milioni di PC

    qualys-newcampaign.png

    Il worm Downadup, definito anche Conficker da diverse case produttrici, sta infettando in queste ultime settimane tre milioni e mezzo di computer in tutto il mondo. I dati sono stati raccolti da diverse società di sicurezza, come Qualys, che ha rilevato un dato molto preoccupante attraverso delle analisi condotte su milioni di computer dei propri clienti.

    È stato scoperto, infatti, che il 30% dei sistemi operativi sottoposti a scansione non sono stati aggiornati dagli utenti con la patch rilasciata da Microsoft lo scorso 23 ottobre con il codice MS08-067. Si tratta di un pericolo molto elevato, perché il sistema operativo di tantissimi computer sono esposti quotidianamente e in particolare nell’ultimo mese al rischio di infezione da parte di questo malware.

    Wolfgang Kandek, CEO di Qualys, ha dichiarato:

    Questi cicli di patching a rilento nelle imprese sono inaccettabili. Portano direttamente ad alti tassi di infezione.

    È ovvio infatti che Microsoft non può ignorare una falla di questa rilevanza, essendo sicuramente a conoscenza dell’elevata diffusione del problema in tantissimi casi.

    La patch che risolveva il problema di un bug nel servizio di Windows Server presente in tutti i sistemi operativi Windows (2000, XP, Vista, Server 2003 e 2008) era stata rilasciata in modo tempestivo, ma potrebbe e dovrebbe essere riproposta nuovamente per evitare il verificarsi di spiacevoli inconvenienti.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Downadup continua ad infettare milioni di PC inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Andrea dice:

      Hai ragione e una cosa vergognosa il fatto che molti non aggiornano il proprio pc solo per pigrizia , ma alla fine sono coloro che ci rimettono di piu ! Io ai miei colleghi ho fatto mettere tutti gli aggiornamenti in automatico e tranne qualche caso che non capisce na mazza la maggioranza non ha riscontrato alcun virus !! Ho potuto verificare cosa puo causare il virus dove lavoro io perche ha praticamente ingolfato la rete

    2. Sì, infatti… il virus è molto pericoloso e a maggior ragione, date le statistiche, che la Microsoft conosce molto bene, quella patch dovrebbe essere rilasciata in maniera ciclica più volte, altrimenti non si fa altro che peggiorare la situazione, già praticamente degenerata! Speriamo che ci sia un’inversione di tendenza, perché gli ultimi dati non fanno sperare in bene…

    3. Andrea dice:

      A be penso proprio che dopo la batosta che si sono presi coloro che nella rete aziendale hanno beccato il virus sia obbligatorio per loro aggiornare i pc con le ultime patch di sicurezza ( che se le chiamano cosi un motivo ci sarà ) . Pensa che dove lavoro io c erano dei pc che erano da un paio d anni ancora da aggiornare percui oltre che il tempo perso per togliere il virus ci hanno messo alcune ore per aggiornarli almeno prima del Sp3 infatti in alcuni non hanno nemmeno installato il Sp3 !!

      Purtroppo il fatto che molti utenti privati non hanno il sistema operativo aggiornato puo dipendere o da un errato utilizzo del pc oltre che magari dal sistema non originale !

      Io a casa ce lo aggiornato e il virus Confiker non lo nemmeno sentito !! poi è ovvio che ognuno è responsabile di quello che fa visto che alla fine il pc è del diretto interessato

    4. fabio dice:

      Le mie macchine sono win 95 e win 98 e la patch del 23 ottobre non aggiorna tali sistemi.
      Debbo buttare questi due sistemi e acquistare come minimo win xp e server 2003 server nt non e’ sopportato.
      Logicamente devo buttare i pc e comprarne degli altri che sopportano i nuovi sistemi di microsoft.
      Un danno economico ingentissimo per me.
      Non basta parlare solamente di non curanza negli aggiornamenti.
      Fabio Sforza

    5. Ciao Fabio. Le politiche di Microsoft, purtroppo, a volte finiscono per danneggiare gli utenti che hanno bisogno di aggiornamenti costanti anche per i sistemi non troppo recenti.
      Purtroppo tra poco la stessa cosa succederà anche per Windows XP, nonostante le numerose proteste degli utenti che non intendono abbandonarlo per passare a Vista o a Seven…
      I danni economici rimangono solo per noi utenti, ma a loro va sempre bene, perché nella maggior parte dei casi, costretti, gli utenti che hanno utilizzato Windows continueranno ad utilizzarlo, anche solo per non passare ad un sistema che non conoscono…

    6. vale83 dice:

      A volte chi non aggiorna il pc non lo fa per pigrizia, purtroppo alcuni uffici hanno hardware talmente obsoleti da non consentire l’installazione di antivirus adeguati e per alcuni sistemi operativi non vi è più assistenza Microsoft (la patch per il downadup parte dal windows 2000 sp4 e dove lavoro io [ente pubblico] ci sono molti pc con windows nt workstation!!)

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *