• Buoni pasto come nuovo strumento di marketing?

    Buoni pasto come nuovo strumento di marketing?Abbiamo parlato di recente di quanto si sia diffusa tra le aziende l’abitudine di distribuire i buoni pasto tra gli impiegati, in sostituzione del servizio mensa, e di quali siano i vantaggi che questo comporta per ambo le parti.

    Allora perché non sfruttare la popolarità  dei ticket per trasformarli in uno strumento di comunicazione? L’idea quanto mai curiosa è venuta a Sodexo, che ha trasformato i suoi carnet di buoni pasto Pass Lunch in un magazine tascabile da sfogliare.

    In questo modo Sodexo risponde all’esigenza delle aziende di avere nuovi canali di comunicazione alternativi agli spazi pubblicitari tradizionali, ormai a rischio saturazione, per riuscire a raggiungere il proprio target specifico.

    La pausa pranzo delle migliaia di lavoratori che spendono quotidianamente i buoni e delle altrettante migliaia di esercenti che li incassano, da oggi possono essere anche un momento per reperire informazioni!

    Una mini-rivista completa dunque, quella proposta da Sodexo, suddivisa in rubriche ricche di contenuti editoriali:

    • Active, racchiude informazioni su marchi specializzati sul connubio tra attività  sportiva e vantaggi economici;
    • Food, utile per reperire informazioni relative al cibo quali qualità , proprietà  nutritive e sui valori nutrizionali;
    • Entertainement, uno spazio ludico per giocare, divertirsi e tenere allenata la mente;
    • Shopping&Travel, raccoglie le offerte dei principali Tour Operator, oltre alle recensioni delle diverse località  da cui prendere spunto per le vacanze.

    Cambia così il modo di concepire il buono pasto, da pura commodity a strumento di marketing relazionale. Anche in questo caso i benefici sono percepiti su diversi fronti: da una parte i dipendenti possono giovare dell’intrattenimento del nuovo tipo di carnet, dall’altro le aziende possono sfruttarlo come un nuovo mezzo per diffondere le proprie campagne pubblicitarie, indirizzandole verso target specifici.

    Uno strumento di marketing inedito e dalle enormi potenzialità , considerando la quantità  di persone che maneggiano quotidianamente i ticket per il pranzo e il particolare momento in qui si utilizzano. La pausa pranzo è infatti una situazione in cui si tende a rilassarsi e dunque ad essere meglio disposti all’acquisto.

    Il magazine ha periodicità  mensile e offre la possibilità  di essere targettizzato in base alle aree geografiche in cui viene distribuito, diventando così un veicolo di investimento pubblicitario estremamente strategico per l’alta visibilità , la capacità  di raggiungere determinati target e l’elevata frequenza del messaggio.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Buoni pasto come nuovo strumento di marketing? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *