• Visa presenta la carta di credito col display

    media_906.png

    La nuova carta elettronica Visa PIN Card, sviluppata da Visa Europe con la collaborazione dell’azienda di nuove tecnologie EMUE Technologies, promette davvero di rivoluzionare la sicurezza nel campo della gestione dei microchip nelle carte da credito, pur presentando la nuova carta come una comunissima scheda elettronica per effettuare qualsiasi tipo di pagamento.

    Le novità stanno infatti tutte nel nuovo microchip, combinato perfettamente con la generazione su un display di un codice di otto numeri e caratteri utilizzabile una sola volta. Lo schermo si trova sul retro della carta stessa e può funzionare fino a tre anni grazie all’estesa autonomia delle batterie integrate.

    Quando si deve effettuare un pagamento con la Visa PIN Card, come spiega la stessa casa di produzione della carta di credito, basterà effettuare tre semplici passaggi. Il titolare della carta dovrà premere un pulsante che si trova accanto al display sul retro della scheda; in questo modo, in seguito si attiverà correttamente il processo di transazione.

    A quel punto sarà necessario indicare il codice segreto da sempre utilizzato. Solo a quel punto, inserendolo correttamente, comparirà sullo schermo il codice di otto caratteri, che sarà obbligatorio per continuare l’operazione e concludere la transazione.

    Grazie a questa ulteriore misura di sicurezza si potrà quindi confermare di essere veramente i possessori della scheda perché a conoscenza del codice pin segreto e univoco. Inoltre, l’ulteriore insieme di caratteri da confermare darà maggiore sicurezza sulla correttezza dell’operazione da effettuare.

    Se vuoi aggiornamenti su Visa presenta la carta di credito col display inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Si ma i servizi di pagamento on-line dovranno essere cambiati? Credo proprio di si…

      No basterà dotare gli utenti della nuova carta ho paura, ma bisognerà aggiornare tutti i sistemi di transazioni con carta di credito e per un periodo gestire il transitorio.

      Comunque bene!

    2. sicuramente gestire una novità del genere sarebbe abbastanza difficile.
      ma comunque, lo sappiamo bene, se non si inizia così, non si arriverà mai ad adottare una maggiore sicurezza anche in questo campo…
      la nuova carta probabilmente quando sarà utilizzata, coesisterà con le altre carte attualmente presenti (sarebbe troppo complicato sostituirle, almeno in tempi brevi) e prima o poi ci si abituerà!
      comunque rappresenta un nuovo passo avanti per la tecnologia e soprattutto per la nostra sicurezza!

    3. clasku dice:

      Un sistema simile per le transazioni on-line con carta di credito esiste già. Si chiama 3D Secure ed è stato sviluppato da Visa e MasterCard.
      In pratica dopo la registrazione a questo servizio si possono fare pagamenti su siti certificati solo dopo aver inserito la password.
      Il limite è che molti siti non sono certificati e anche alcuni emittenti non offrono ai titolari di carte la possibilità di registrarsi.
      In prospettiva si prevede che l’autorizzazione tramite password della transazione on-line diventi lo standard, se non altro per problemi di responsabilità degli emittenti.
      In ogni caso questa implementazione di Visa mi sembra molto interessante ai fini della sicurezza.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *