• Second Life e formazione in azienda: un contesto praticabile?

    Second Life Logo Le nuove tecnologie, i nuovi media, le tendenze del Web hanno inevitabilmente un’influenza (più o meno consistente a seconda dei casi) sull’ambiente culturale e sociale nel quale viviamo.
    Second Life – sebbene ad oggi l’hype sia svanito – continua a riscuotere un notevole successo non solo come strumento video-ludico, ma anche in contesti educativi e formativi.

    Al di là  delle simulazioni 3D più note (simulatori di volo, business games, simulazioni per eserciti, VR training)esistono tutta una serie di corsi esplicitamente attivati sulla piattaforma di SL per una formazione dedicata a contesti aziendali.

    I corsi che si tengono nei noti atenei virtuali (soprattutto ad opera delle università  anglofone) presentano – come in tutte le situazioni – dei pro e dei contro: tra i punti positivi, possiamo sicuramente citare la maggiore comodità , la maggiore convenienza, l’ottimizzazione dei tempi e una maggiore interazione con la comunità  di riferimento; d’altro canto se pensiamo ai lati negativi possiamo sicuramente considerare il grado (sicuramente maggiore rispetto a dinamiche tradizionali) di competenza di base richiesto, la difficoltà  nel mantenere livelli attentivi e di concentrazione e la minore confidenza che alcuni possono avere con il mezzo utilizzato.

    Muoversi in contesti del genere non è semplice: accanto a forti spinte spesso entusiastiche si affiancano resistenze più culturali che tecnologiche.

    Come sempre, penso personalmente, che lo strumento migliore sia quello adatto al proprio contesto, agli attori coinvolti e – soprattutto – agli obiettivi che intendiamo raggiungere: quello che ci permette di integrare diverse idee e di raggiungere con maggiore efficacia (ed efficienza) il nostro scopo. Come già  evidenziato parlando della formazione attraverso il gioco – la soluzione più utile potrebbe essere quella di adottare modalità  blended.

    Qualcuno dei lettori ha esperienze (positive o meno) di formazione di questo tipo?
    A voi la parola.

    Se vuoi aggiornamenti su Second Life e formazione in azienda: un contesto praticabile? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *