• Internet da iPad sul lavoro: non sempre con l’abbonamento si risparmia

    ipadScegliere un piano tariffario con smartphone incluso conviene nella maggior parte dei casi, nonostante la variabilità  delle offerte.
    Ma per quanto riguarda i tablet?

    => Confronta i tablet per PMI

    Prendendo l’iPad come riferimento, ad esempio, conviene sempre l’acquisto in abbonamento con le tariffe degli operatori?

    Secondo una recente analisi di SoS Tariffe, acquistare l’iPad in abbonamento permetterebbe un risparmio che oscilla dal 4 al 10%, con una spesa che oscilla tra 1 a 35 euro mensili. Anche in questo caso, tuttavia, occorre considerare alcune variabili importanti, quali il profilo di consumo e il traffico mensile in Gb.

    La ricerca ha individuato 4 diversi profili di consumo, abbinate a diverse tipologie di attività , che possiamo filtrare per l’utilizzo business:

    1. Uso Sporadico: 6 ore mensili per un consumo di circa 10 Mb al giorno. E’ un profilo che si adatta anche a manager e imprenditori che non usano il tablet come strumento primario di lavoro.
    2. Uso Standard: 35 ore al mese per circa 1 Gb. Risponde bene come profilo al consumo medio dei professionisti.
    3. Uso Frequente: 65 ore di internet mensili per circa 3 Gb.Potrebbe essere il tipico profilo degli agenti di commercio o dei direttori commerciali.
    4. Uso Intenso: 90 ore con quasi 4 Gb al mese. Si tratta di un profilo indicato per chi sostituisce l´uso del pc fisso con il tablet, ad esempio chi lavora in ambito Web e Mobile.

    Come si può osservare dalla tabella, per tre profili su quattro risulta più conveniente sottoscrivere un contratto per avere il nuovo iPad: i profili Sporadico, Standard e Intenso permettono infatti un risparmio - seppur non altissimo – rispettivamente dell’8,95%, del 3,72% e del 10,12%, unito alla possibilità  di effettuare un pagamento rateale.

    => Leggi le novità  del nuovo iPad

    Nel caso di un profilo Frequente, invece, l’acquisto in abbonamento appare svantaggioso (-13,44%): conviene in quest’ultimo caso un acquisto stand alone.

    E’ bene comunque ricordare che alcune di queste tariffe prevedono soglie di Mb o Gb giornalieri o settimanali che non possono essere superate, pena una diminuzione di velocità  o in una tariffazione extra soglia.

    Inoltre, è sempre consigliabile valutare anche l’acquisto del modello dotato di sola connessione Wi-Fi, che si può comunque connettere alla Rete tramite la funzione Hot Spot del proprio smartphone.

    Per approfondire la comparazione su iPhone, vai alla sezione dedicata di SOS Tariffe

    Se vuoi aggiornamenti su Internet da iPad sul lavoro: non sempre con l’abbonamento si risparmia inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *