• HP e la nuova tecnologia Touch Smart

    Touch ScreenDopo la recente presentazione di Microsoft della nuova interfaccia Touchwall, anche HP ha annunciato di essere pronta a lanciare la nuova tecnologia basata su superfici sensibili al tocco e applicata, per iniziare, ad una serie di PC denominata TouchSmart.

    La pubblicità  della casa madre è focalizzata proprio sulla visione di un nuovo approccio con la realtà  digitale di ciascuno di noi, riuscendo ad interagire con i servizi offerti dalle diverse applicazioni con il semplice tocco di un dito.

    Da più parti si ritiene che il trend attuale derivi dalla grande affermazione conosciuta dalla filosofia operativa dell’iPhone, che anche tra i palmari sta conoscendo diversi tentativi di emulazione, più o meno riusciti, tutti con l’obiettivo primario di mandare in pensione il buon vecchio stilo, migliorando l’usabilità  complessiva.

    Al di là  della simpatica vignetta pubblicata su OneComics.it, in prospettiva non potrà  che essere così: rendere sempre più agevole ed intuitivo l’uso dei sistemi operativi orientati alla grafica, “camuffandoli” con interfacce che risultino davvero amichevoli e consentano di svolgere l’azione desiderata nel modo più rapido ed efficace.

    Ecco quindi l’introduzione di icone sempre più grandi e dal significato immediato, che si offrano per aprire contenuti di ogni genere, sia locali che su Web ed eseguire applicazioni, con finestre ridimensionabili in un istante. Si potranno anche definire aree contestuali suddivisibili per attività , ad esempio, tra quelle per uso personale e quelle dedicate all’ambito professionale.

    Il look con cui si presenta la serie IQ500 è accattivante e non può non far venire in mente gli iMac, a partire dalla configurazione “all in one” del monitor wide ad alta definizione da 22″. Le prestazioni sembrano essere di tutto rispetto: processore Intel Core 2 Duo, 4 GB di RAM, sistema operativo Windows Vista con la necessaria personalizzazione sulle applicazioni introdotta da HP.

    Il ricevitore TV, compatibile digitale terrestre, consente di registrare programmi per poi rivederli con tutta calma. In un pannello posteriore trovano posto diverse prese addizionali per le connessioni USB, Ethernet, Firewire, audio digitale e S-Video. Esperienza touch a parte, sono ovviamente disponibili anche mouse, tastiera (rigorosamente wireless) e telecomando per la gestione delle funzionalità  legate allo svago.

    Sul piano della connettività  senza fili sono disponibili sia l’interfaccia Wi-Fi che Bluetooth. Il capiente disco fisso da 500 GB, il lettore di schede di memoria 5-in-1 ed il masterizzatore DVD rendono il sistema generoso e versatile sul piano della memorizzazione e dello scambio dei dati.

    Il prezzo di circa 1.400 euro sembra essere ragionevole, tenuto conto che sulle serie native pesa maggiormente il costo dello sviluppo di nuove tecnologie. Se il pubblico accoglierà  con interesse questi nuovi prodotti, si può ipotizzare in prospettiva una diminuzione del listino ad ulteriore vantaggio dei potenziali acquirenti.

    Aziende ed attività  commerciali potrebbero individuare alcune applicazioni nell’ambito di presentazioni di progetti, studi, attività  e nuovi prodotti, consentendo l’interazione diretta da parte dei soggetti interessati.

    Se vuoi aggiornamenti su HP e la nuova tecnologia Touch Smart inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *