• La funzione di conversione dtoa() inguaia anche Thunderbird 2

    thunderbird.jpg

    Qualche settimana avevamo parlato dell’importante aggiornamento per Opera con la versione 10.10, che aveva visto il fix di una vulnerabilità legata alla funzione di conversione da stringhe a numeri “dtoa()”.

    Maksymilian Arciemowicz ha scoperto che la falla affligge anche il noto client di posta open source Mozilla Thunderbird.

    La falla permette di effettuare l’injection prima e l’esecuzione poi di codice arbitrario, il tutto sfruttando alcuni caratteri di formattazione particolari.

    Il bug in questione, come ricordiamo, era noto già dalla fine di giugno e in molti advisories, specie in quelli riguardanti i browser, classificato come “estremamente critico”.

    Nonostante la vulnerabilità sembra sia stata corretta nell’imminente versione 2.0.0.24 di Thunderbird, attualmente l’unica versione disponibile per il download è la 2.0.0.24pre.

    L’attuale versione ovvero la 2.0.0.23 è stata rilasciata ancora ad agosto ed è abbastanza strano che Mozilla Foundation abbia tardato così tanto per rilasciare un aggiornamento alla serie 2.x.

    Tra le possibili spiegazioni l’impiego di tutti gli sforzi per ultimare i lavori su Thunderbird 3 verso su cui si consiglia la transizione visto che non interessata dal bug.

    Arciemowicz ha inoltre fatto sapere come anche svariati addons per Thunderbird siano interessati dal problema, tra questi per citare i più famosi Lightning 0.9 e Thunderbrowse 3.2.6.7.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su La funzione di conversione dtoa() inguaia anche Thunderbird 2 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *