• Proteggiamo i nostri file con software gratuiti (seconda parte)

    Nella prima parte dell’articolo vi ho parlato di alcuni software freeware e scaricabili da Internet per la protezione dei nostri file personali che vogliamo lasciare lontani da occhi indiscreti quando non siamo davanti al monitor del nostro PC.

    I software descritti prevedono tutti la possibilità di proteggere file, documenti e qualsiasi tipo di cartella attraverso l’utilizzo di password, a volte molto complesse perché integrate da varie estensioni che le rendono maggiormente sicure e attraverso i metodi della crittografia, molto utili per nascondere il contenuto dei documenti rendendoli comunque immediatamente accessibili a chi possiede le credenziali esatte per disattivare la protezione.

    Keepass (Keepass.info) offre una possibilità che pochi programmi danno, quella di memorizzare in un unico database tutte le password che utilizziamo per qualsiasi applicazione, su Windows o su Internet, in modo da sceglierne sempre una diversa ed evitare di assegnare uno stesso valore a tutti gli accessi che effettuiamo durante il nostro utilizzo del computer, uno dei fattori principali di rischio per la sicurezza. Il database che contiene le password è criptato con sistema AES e Twofish e si può accedere ad esso solo tramite un CD-chiave o una master key.

    Con PC Encrypt (Pc-encrypt.com) possiamo invece sfruttare le potenzialità dell’algoritmo di cifratura Blowfish per utilizzare i nostri programmi di posta elettronica in modo da inviare email cifrate e sicure. I destinatari non hanno la necessità di avere installato il software per poter visualizzare le mail, ma basterà che essi abbiano una password per decriptare i documenti. Il software si integra perfettamente con i più noti programmi per gestire i messaggi di posta (AOL, Gmail, Hotmail, Eudora, Mozilla Thunderbird, MSN, Opera, Netscape, Outlook Express).

    Per concludere la breve rassegna dei software per la protezione dei documenti, MobileWitch Pass Safe (Mobilewitch.com) permette di gestire numerosissime password generandole automaticamente per essere maggiormente sicure di una password scelta da noi. La particolarità del software è che funziona anche in dispositivi mobili, come i PocketPC e gli Smartphone.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Proteggiamo i nostri file con software gratuiti (seconda parte) inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Giulio dice:

      Puoi consigliare anche qualche programma per la crittografia di dati salvati su USB?

    2. Ottimo consiglio! Sto raccogliendo dei dati per scrivere un articolo sui software di cui parli ;-)

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *