• Lettori PDF: due soluzioni freeware

    pdf_icon.jpg

    Il formato Portable Document Format (PDF) è stato creato nel lontano 1993 dalla Adobe Systems e da allora è cresciuto in maniera esponenziale come strumento di distribuzione di contenuti scritti in formato digitale. Ogni ufficio del mondo produce, riceve e archivia centinaia di file PDF l’anno con una mole crescente di file digitali.

    Il crescere della complessità degli strumenti associati ai file PDF (indici, allegati, microscreenshot, estrazione testo, estrazione foto) ha portato il classico lettore Adobe da un singolo file di 1.4 MB (Adobe Acrobat 2) ai 133 MB attuali (Adobe 9.1 per Windows dimensione installato dopo un download di ben 16 MB). Con le dimensioni sono anche cresciute le risorse di memoria necessarie per far girare il lettore della Adobe che consuma oggi molto più di quanto sarebbe auspicabile, e è anche oggetto di attacchi virus realizzati sfruttando alcune sue vulnerabilità (vedi ad esempio il nostro articolo di pochi giorni fa).

    Data l’importanza di un lettore PDF affidabile, ma anche leggero e usabile, è dovere di ogni impiegato o amministratore di sistema di un ufficio considerare le alternative disponibili sul mercato. Nel mercato dei programmi freeware si segnalano due piccole gemme che per qualità e funzionalità possono aiutare davvero tutti coloro che sono stanchi di Adobe.

    Il primo freeware è Foxit Reader che da anni si segnala come l’eccellenza nel campo dei lettori PDF. Piccolo nelle dimensioni (appena 7 MB istallato) e velocissimo è da sempre il preferito di chi vuole avere un lettore agile ma accattivante allo stesso tempo. Fra le funzionalità avanzate che Foxit Reader sfoggia (e che sono gratuite per tutti nella versione 3.0 con la Foxit Toolbar) si segnalano i tool di videoscrittura che consentono di scrivere sul file PDF ciò che si vuole dove si vuole con font e dimensioni personalizzabili come se si avesse una macchina da scrivere (utilissimo per riempire i form!) e i tool di estrazione di testo dai PDF.

    Il secondo freeware che si può suggerire in questo segmento è CoolPDF Reader. Il programma si autoproclama il lettore PDF più piccolo al mondo e con soli 628 KB e un singolo eseguibile senza installazione ci si può credere. CoolPDF consente di aprire PDF visualizzarli ma anche convertirli in testo o immagini (BMP, PNG, JPG, WMF). Perfetto da inviare a chiunque come lettore compatto e funzionale.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Lettori PDF: due soluzioni freeware inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *