• Sentenza della Corte di Cassazione ribadisce detraibilità  IVA

    SentenzeCon la deposizione della sentenza 5753 avvenuta lo scorso 10 marzo, la Corte di Cassazione ha voluto ribadire la detraibilità  IVA sugli acquisti.

    La Corte interviene precisando che la detrazione IVA su un bene acquistato e successivamente rivenduto spetta ancorché dalla disamina dello statuto emerga che l´attività  dell´impresa riguarda il commercio dei pezzi del bene messo in vendita ma non il bene stesso.

    &201; infatti quello che è accaduto ad una società  che si è vista modificare la detrazione dell´IVA a seguito dell´operazione di acquisto intracomunitario e alla successiva rivendita di un´imbarcazione da diporto con il presupposto che la commercializzazione del natante fosse estranea al core business aziendale. Questo perché, sebbene l´autorizzazione comunale rilasciata all´impresa autorizzava, fra l´altro, la vendita di natanti, in realtà  lo statuto prevedeva la vendita dei soli motori marini.

    L´impresa, comunque, ha dimostrato che l´acquisto del natante era dovuto ad un ordine ricevuto da un cliente.

    La Corte di Cassazione si è in tal senso espressa alla luce della giurisprudenza comunitaria secondo cui, se sussiste un nesso immediato e diretto tra una specifica operazione a monte e una a valle che conferiscono il diritto alla detrazione, questo diritto deve essere riconosciuto al contribuente.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Sentenza della Corte di Cassazione ribadisce detraibilità  IVA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *