• ADV: come smascherare i click falsi

    viceroi.jpgCome distinguere un click vero da un click spam? Un nuovo algoritmo è stato realizzato per identificare questo tipo di frode meno conosciuta rispetto ad altri tipi di spam su Internet perché colpisce i network pubblicitari e non direttamente gli utenti. Il fenomeno si verifica quando un utente è indotto a cliccare non spontaneamente su banner pubblicitari o per effetto di un programma malware che produce centinaia di clic su annunci contemporaneamente.

    “Centinaia di migliaia di dollari vengono sottratti illecitamente sulla base di schemi click spam”, spiega Vacha Dave, ricercatrice di ingegneria e informatica presso la University of California di San Diego che ha sviluppato il sistema per rintracciare le truffe in collaborazione Saikat Guha di Microsoft Research e Yin Zang della University of Texas di Austin. La loro ricerca ha prodotto un documento che verrà  presentato il prossimo 7 novembre in occasione dell´ACM Conference on Computer and Communications Security di Berlino. All’algoritmo è stato dato il nome di ViceROI che tradisce l’approccio innovativo utilizzato. Gli autori delle attività  illegali vengono infatti scoperti tra i publisher che hanno avuto un ROI eccessivo e anomalo. “Abbiamo progettato ViceROI sull’intuizione che il click-spam è un business a scopo di lucro che ha bisogno di offrire un maggiore ritorno sugli investimenti (ROI) rispetto ai normali standard per compensare il rischio connesso all’attività  illegale”.

    Se vuoi aggiornamenti su ADV: come smascherare i click falsi inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *